Funzionigramma

FUNZIONIGRAMMA A.S 2021/2022

 

CHI

CHE COSA FA

Dirigente Scolastico

Prof.ssa Stefania Albiani

 

 

  • Assicura la gestione unitaria dell'organizzazione. Ne ha la legale rappresentanza, nei rapporti istituzionali, davanti ai terzi e in giudizio.
  • È responsabile della gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali.
  • È responsabile dei risultati del servizio.
  • Ha autonomi poteri di direzione, di coordinamento, di valorizzazione delle risorse umane, nel rispetto delle competenze degli OO.CC.
  • Organizza l'attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia.
  • È titolare delle relazioni sindacali.
  • Adotta provvedimenti di gestione delle risorse e del personale.
  • È datore di lavoro nella gestione del personale (dalla costituzione alla risoluzione del rapporto di lavoro) e per la sicurezza del personale e degli alunni.
  • Ha responsabilità giuridica in materia fiscale e contributiva.
  • Promuove interventi per assicurare la qualità dei processi formativi, per assicurare la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio, per l'esercizio della libertà di insegnamento, per la libertà di scelta educativa delle famiglie, per l'attuazione del diritto all'apprendimento.
  • Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative può avvalersi di docenti da lui individuati cui delegare specifici compiti.
  • E' coadiuvato dal responsabile amministrativo (DSGA) che sovrintende ai servizi amministrativi e generali, coordinando il relativo personale.

Primo Collaboratore

Ins. P. Battaglia

  • Collabora con il D.S. per la formulazione dell’O.d.G. del Collegio dei Docenti e verifica le presenze. 
  • Predispone, in collaborazione con il Dirigente Scolastico, le eventuali presentazioni per le riunioni collegiali.
  • Collabora nella predisposizione delle circolari ed ordini di servizio.
  • Raccoglie e controlla le indicazioni dei docenti e coordinatori di classe in merito alla scelta dei libri di testo.
  • Collabora con il Dirigente scolastico per questioni relative a sicurezza e tutela della privacy.
  • Assicura la gestione e il coordinamento delle attività presso la sede “Azzurra” in qualità di Coordinatore di plesso.
  • Collabora alla formazione delle classi secondo i criteri stabiliti dagli organi collegiali.
  • Si occupa dei permessi di entrata e di uscita degli studenti.
  • Svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall’Istituto.
  • Cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie.
  •  Collabora nell'organizzazione di eventi e manifestazioni, anche in accordo con strutture esterne.
  • Partecipa, su delega del Dirigente scolastico, a riunioni o manifestazione esterne.
  • Fornisce ai docenti documentazione e materiale vario inerente la gestione interna dell'Istituto.
  • Collabora alla predisposizione del Piano Annuale delle Attività.
  •  Svolge inoltre altre funzioni con particolare riferimento a:
  • vigilanza e controllo della disciplina;
  • organizzazione interna della scuola, gestione dell’orario, uso delle aule e dei laboratori
  • controllo dei materiali inerenti la didattica: registri, verbali, calendari, circolari;
  • comunicazioni esterne e raccolta di documentazione;
  • adozione di eventuali provvedimenti di urgenza per evitare situazioni di pericolo;
  • adozione di misure atte ad assicurare il rispetto delle disposizioni del Dirigente Scolastico;
  • previo contatto con l'Ufficio di segreteria, sostituzioni del personale docente in caso di assenza;
  •  sostituzione dei docenti per assenze brevi utilizzando i docenti disponibili;
  • gestione permessi brevi docenti e recupero;
  • contabilizzazione ore eccedenti docenti;
  • adattamento dell'orario delle lezioni alle esigenze contingenti;
  • vigilanza sul rispetto dei divieti previsti dalle leggi e dai Regolamenti interni;
  • vigilanza sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle lezioni e delle attività previste nell'ambito del PTOF;
  • vigilanza sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle mansioni del personale Docente e ATA.
  • Il docente collaboratore vicario, in caso di sostituzione del Dirigente Scolastico, è delegato alla firma dei seguenti atti amministrativi:
  • atti urgenti relativi alle assenze e ai permessi del personale docente e ATA, nonché alle richieste di visita fiscale per le assenze per malattia;
  • atti contenenti comunicazioni al personale docente e ATA;
  • corrispondenza con l'Amministrazione regionale, provinciale, comunale, con altri enti, Associazioni, Uffici e con soggetti privati avente carattere di urgenza;
  • corrispondenza con l'Amministrazione del MIUR centrale e periferica, avente carattere di urgenza;
  • richieste di intervento forze dell'ordine per gravi motivi;
  • richieste ingressi posticipati e uscite anticipate alunni.
  • È membro del GLI

Secondo Collaboratore

Ins. R. Lamberti

  • Svolge la funzione di Segretario verbalizzante del Collegio docenti.
  • Supporta il Dirigente Scolastico e la Docente con funzioni vicariali nel coordinamento generale della Scuola ed in qualità di 2° Collaboratore del Dirigente Scolastico avrà cura di espletare le seguenti azioni positive:
  •  collabora nella predisposizione delle circolari ed ordini di servizio;
  • cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie;
  • svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall'Istituto;
  • fornisce ai docenti documentazione e materiale vario inerente la gestione interna dell'Istituto;
  • cura l'organizzazione interna della scuola, la gestione dell'orario, l'uso delle aule e dei laboratori;
  • cura la comunicazione esterna e la raccolta di documentazione;
  • adotta eventuali provvedimenti di urgenza per evitare situazioni di pericolo;
  • assicura il puntuale rispetto della disposizioni del Dirigente Scolastico;
  • sostituisce i Docenti per assenze brevi utilizzando i docenti disponibili;
  •  adatta l'orario delle lezioni alle esigenze contingenti;
  • gestisce permessi brevi docenti e relativo recupero;
  • contabilizza ore eccedenti docenti;
  • cura il rispetto delle disposizioni legislative e del Regolamento d'istituto;
  • collabora alla predisposizione del Piano Annuale delle Attività;
  • vigila sul regolare svolgimento delle lezioni e delle attività laboratoriali;
  • vigila sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle mansioni del personale docente e ATA;
  • controlla e misura le necessità strutturali e didattiche, riferisce al dirigente sul suo andamento.

Responsabili di plesso

 

Ins. P. Battaglia “Azzurra”

Ins. R. Lamberti “Azzurra”

 

Ins. M.G. Montesano “Siani”

 

Ins. G. Capuano “Viviani”

 

Ins. M. Mazzara “Compagna”

Ins. C. Riccio “Compagna” (supporto)

 

Ins. A.M. Gagliotti “Dalla Chiesa”

Ins. T. Cardone “Dalla Chiesa” (supporto)

  • Il Responsabile di Plesso al fine di supportare il lavoro di coordinamento e collaborazione tra docenti, utenza e direzione dovrà: 
  • organizzare la sostituzione dei docenti temporaneamente assenti;
  • provvedere alla messa a punto dell'orario scolastico di plesso;
  • gestire permessi brevi dei docenti e recupero e contabilizzare eventuali ore eccedenti docenti, qualora autorizzate;
  • predisporre la diffusione di circolari e comunicazioni interne, nonché la loro raccolta e conservazione;
  • raccogliere e trasmettere i dati relativi alla rilevazione del personale che partecipa a scioperi o assemblee sindacali;
  • raccogliere e trasmettere dati in ordine agli studenti (composizione classi, frequentanti, non frequentanti, etc.);
  • sovrintendere al controllo delle condizioni di pulizia del plesso e segnalare eventuali anomalie al DSGA;
  • raccogliere le esigenze relative a materiali, sussidi, attrezzature necessarie al plesso;
  • predisporre l'organizzazione di spazi didattici comuni;
  • ricoprire incarichi nell'ambito dell’organigramma della sicurezza;
  • conoscere nel dettaglio le modalità di evacuazione dell'edificio in caso di emergenza e coordinare l'esecuzione delle operazioni relative;
  • segnalare tempestivamente emergenze/disservizi e/o necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • adottare tempestivamente tutte le iniziative opportune volte a tutelare l'incolumità dei minori, cui far seguire, nel più breve lasso di tempo, comunicazione al Dirigente Scolastico; 
  • controllare l'autorizzazione ad esporre cartelli o similari in bacheca o agli albi di plesso;
  • vigilare sul rispetto del Regolamento di Istituto;
  • coordinare la predisposizione di comunicazioni/avvisi alle famiglie.

 

Funzione Strumentale

Area 1

Gestione PTOF e supporto alla funzione docente

Ins. A. Guadagno

Ins. R. Russo

  • Elaborazione, collazione e aggiornamento del PTOF in linea con l’Atto di indirizzo del DS ed in collaborazione con il NIV e le altre FF.SS.
  • Coordinamento delle attività del PTOF e della progettazione curricolare ed extracurricolare anche attraverso la cooperazione con le altre FF.SS., con i coordinatori dei consigli di interclasse/intersezione.
  • Coordinamento di dipartimenti disciplinari per la revisione ed attuazione del curricolo verticale.
  • Raccolta, armonizzazione ed archiviazione delle progettazioni curricolari, laboratoriali e progettuali.
  • Coordinamento dei coordinatori di interclasse/intersezione negli incontri programmati.
  •  Coordinamento delle attività di continuità nell’ottica del curricolo verticale in collaborazione con l’Area 2.
  • Aggiornamento e attuazione, in collaborazione con il DS, i docenti collaboratori e con le altre funzioni strumentali, dei regolamenti, della Carta dei Servizi, del Patto di corresponsabilità, dell’organigramma, di brochure e di tutti gli altri documenti funzionali al miglioramento dell’organizzazione scolastica.
  • Analisi dei bisogni formativi del personale scolastico.
  • Ricognizione delle offerte formative sul territorio; cura dei contatti con i vari soggetti che offrono formazione per la realizzazione di percorsi formativi.
  • Predisposizione, gestione e monitoraggio del piano di formazione e aggiornamento.
  • Promozione della disseminazione delle esperienze formative realizzate.
  • Promozione di azioni volte a favorire l’inserimento dei nuovi docenti.
  • Sostegno al lavoro dei docenti nella produzione di materiali didattici e di documentazione educativa.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 2

Accoglienza/Continuità/Orientamento/ Rete con il territorio/Visite guidate e progetti con il territorio

Ins. G. D’Abrosca

Ins. A. Giordano

  • Coordinamento delle attività di accoglienza.
  • Coordinamento delle attività di accoglienza degli alunni in ingresso attraverso specifiche progettazioni.
  •  Coordinamento delle attività che promuovono la continuità nel passaggio dalla scuola dell'infanzia alla primaria e alla secondaria di 1° grado.
  • Progettazione di modalità di raccordo pedagogico e curricolare tra i diversi ordini di scuola nell'ottica di realizzare un curricolo verticale per competenze.
  • Programmazione ed attuazione di esperienze atte a favorire l’acquisizione di conoscenze relative al nuovo ordine scolastico e a ridurre le difficoltà dovute al passaggio da un ordine all’altro.
  •  Progettazione e coordinamento di eventuali gruppi di lavoro (sezioni/classi parallele) per la progettazione di azioni di orientamento tese a far emergere inclinazioni ed attitudini individuali.
  •  Promozione ed attuazione di attività con altri istituti del territorio e calendarizzazione delle stesse.
  • Coordinamento del passaggio delle informazioni riguardanti gli alunni in uscita dalla scuola dell’infanzia e dalla scuola primaria: gestione delle schede di passaggio e delle certificazioni delle competenze.
  • Organizzazione e gestione incontri tra alunni scuola primaria – alunni e docenti scuola secondaria di I grado.
  • Collaborazione con le agenzie del territorio e gestione dei rapporti tra scuola e famiglia ai fini di una collaborazione attiva e consapevole.
  • Attivazione di un monitoraggio dei risultati a distanza degli esiti del primo anno di scuola secondaria di I grado.
  • Riflessione sugli esiti degli studenti anche nell'ambito delle rilevazioni esterne (INVALSI) ai fini di un riorientamento delle azioni intraprese.
  • Aggiornamento del personale su tematiche relative all'area della continuità e all'orientamento.
  • Cura della presenza dell'Istituto sul territorio.
  • Predisposizione di forme di sensibilizzazione ed informazione sulle iniziative della scuola.
    Progettualità formativa e didattica esterna.
  • Individuazione di bandi e progetti da integrare nell'ambito dell'offerta formativa.
  • Promozione della conoscenza del territorio (vocazione/offerta professionale - turistica, etc.).
  • Rapporti con Enti / Associazioni / Organizzazioni.
  • Promozione di relazioni interistituzionali ed extraistituzionali, mediante appositi accordi e/o convenzioni.
  • Potenziamento del partenariato con le scuole del territorio, in un'ottica di collaborazione continua.
  • Ricognizione risorse e opportunità presenti nel territorio di riferimento.
  • Coordinamento delle attività dei rapporti con gli enti pubblici.
  • Aggiornamento della parte specifica del POF/PTOF per la pianificazione delle attività di continuità ed orientamento, di integrazione col territorio e di sostegno allo sviluppo della cultura della rete.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Proposta ai docenti dei vari ordini di scuole di possibili itinerari relativi a uscite didattiche e visite guidate.
  • Raccolta delle proposte avanzate da Consigli dei vari ordini di scuola e successiva calendarizzazione.
  • Elaborazione del piano annuale delle uscite didattiche/ visite guidate da sottoporre all’approvazione del collegio prima di essere inserito nel PTOF.
  • Supporto ai docenti delle varie classi interessate nella fase progettuale, organizzativa, esecutiva e valutativa.
  • Organizzazione, gestione e coordinamento di uscite didattiche e visite guidate.
  • Predisposizione del piano finanziario di ciascuna uscita e resoconto finale.
  • Somministrazione, ritiro e consegna in segreteria della modulistica.
  • Raccolta delle relazioni finali ed archiviazione di tutto il materiale relativo a ciascuna uscita, visita realizzata nell’anno scolastico.
  • Pianificazione e coordinamento delle manifestazioni in itinere, e finali sia di plesso che di istituto in collaborazione con i referenti di plesso.
  • Richiesta dei controlli preliminari obbligatori da parte degli organi di vigilanza preposti, in accordo con il personale di segreteria addetto.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 3

Inclusione

Ins. V. Adamo

Ins. C. Riccio

  • Presa in carico di situazioni di disagio e disabilità segnalate, con cura della documentazione prevista.
  • Supporto a docenti e famiglie per individuazione di specifiche procedure.
  • Rapporti con ASL -  Centri di riabilitazione – Servizi Sociali – altri operatori.
  • Controllo degli atti per gli aggiornamenti previsti dalla normativa vigente in materia.
  • Organizzazione e partecipazione agli incontri di GLHO con ASL e Famiglie.
  • Individuazione di interventi educativi sinergici tra il sistema scolastico, le famiglie, gli enti locali, i servizi socio-educativi, la ASL, Centri di riabilitazione e/o altri operatori.
  • Raccolta   e messa a disposizione materiali didattici utili.
  • Individuazione di ausili e sussidi particolari. 
  • Monitoraggio    dei percorsi formativi dei docenti con gli alunni BES.
  • Supporto ai docenti di sostegno e di base per la redazione di PEI e PDP.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 4

Valutazione, Autovalutazione e Miglioramento

Ins. M. Meoli

Ins. A. Migliaccio

  • Coordinamento delle attività di valutazione e autovalutazione di Istituto e di quelle connesse alla valutazione esterna, con particolare riferimento alle prove Invalsi.
  • Coordinamento delle attività connesse al Rapporto di autovalutazione (RAV), al Piano di Miglioramento (PdM), e alla Rendicontazione Sociale (RS) con la cooperazione del NIV e delle altre Funzioni Strumentali.
  • Revisione ed aggiornamento del RAV, del PdM, della RS.
  • Attività di monitoraggio della realizzazione del PdM (monitoraggio iniziale, in itinere e finale).
  • Organizzazione e gestione delle prove INVALSI: iscrizione alle prove, raccolta dei dati di contesto, inserimento dei dati al sistema, organizzazione delle giornate di somministrazione.
  • Tabulazione, analisi e socializzazione dei risultati delle prove Invalsi.
  • Monitoraggio iniziale in itinere e finale dei livelli di apprendimento degli alunni.
  • Coordinamento per l’elaborazione degli indicatori, degli strumenti e delle procedure per la valutazione degli apprendimenti. (Rubriche di valutazione degli apprendimenti e del comportamento, rubriche di valutazione delle prove comuni per classi parallele).
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

 

 

 

 

Team Innovazione Digitale

Ins. M.R. Anzalone

Ins. I. Armenio

Ins. M. Castiglione

Ins. A. Di Roberto

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. R. Lamberti

Ins. M. Meoli

Ins. C. Riccio

Ins. A. Tortora

Ins. N. Villani

Il Team ha il compito di: 

  • supportare l'animatore digitale; 
  • accompagnare adeguatamente l'innovazione didattica nella scuola con il compito di favorire il processo di digitalizzazione nelle scuole; 
  • diffondere politiche legate all'innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno al Piano nazionale per la scuola digitale sul territorio, nonché attraverso la creazione di gruppi di lavoro e il coinvolgimento di tutto il personale della scuola.

NIV

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. A. Guadagno

Ins. R. Russo

Ins. G. D’Abrosca

Ins. A. Giordano

Ins. A. Adamo

Ins. C. Riccio

Ins. M. Meoli

Ins . A, Migliaccio

 

 

  • Individuare aree e modalità di miglioramento attraverso la verifica della conformità dei risultati rispetto agli obiettivi.
  • Stabilire criteri comuni che garantiscano chiarezza, correttezza e unitarietà delle valutazioni degli apprendimenti.
  • Effettuare sia una valutazione dell’azione educativa sia una valutazione dell’organizzazione scolastica, per la realizzazione di un clima positivo e motivante incentrato sul confronto e sulla condivisione delle scelte operate.
  • Svolgere attività auto-diagnostica decidendo forme, indicatori e contenuti, rilevando le ricadute delle scelte operate sul funzionamento della scuola stessa.
  • Supportare il D.S nella redazione del RAV (Rapporto di Autovalutazione),  del PdM ( Piano di Miglioramento) della RS (Rendicontazione sociale).

Commissione Accoglienza Stranieri

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. M.G. Montesano

Ins. G. Capuano

Ins. M. Mazzara

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. A. Adamo

Ins. C. Riccio

 

 

  • Raccolta dei dati disponibili in segreteria:
  • Colloquio con la famiglia per raccogliere informazioni sulla situazione familiare, sul percorso migratorio, sulla storia scolastica, sulla situazione linguistica dello studente in rapporto alla data di ingresso;
  • Informazioni allo studente sul funzionamento del corso scolastico scelto e sulle principali norme del Regolamento di Circolo;
  • Visita e presentazione della struttura e dell’organizzazione scolastica;
  • Test linguistico per l’accertamento delle abilità, delle competenze e dei bisogni specifici di apprendimento;
  • Proposta assegnazione classe e ratifica nella prima seduta utile del Collegio dei docenti;
  • In collaborazione con i consigli di classe predispone le attività didattico-formative ad hoc (PdP) per soddisfare le esigenze rilevate.

GLI

 

Presidenza

Dirigente Scolastico

 

Componenti:

Ins. Paola Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. A. Adamo

Ins. C. Riccio

Ins. R. Russo

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. F. Simeoli

Ins. I. Armenio

Ins. A. Di Roberto

Ins. A. Palasti

Ins. A. Grasso

 

Ins. E. Zarrillo

Ins. S. Rubino

Sig. ra D. Passaro

Assistente Amministrativo G. Tudisco

Équipe multidisciplinare - A.S.L. Distretti Sanitari Marano-Quarto, Pozzuoli, Giugliano (Neuropsichiatra infantile, Assistente sociale, Psicologa)

N. 1 rappresentante degli operatori sociali del Comune di Quarto

Il Gruppo di Lavoro per l'Inclusione ha il compito di: 

  • Curare la condivisione e la diffusione di buone pratiche in tema di inclusione;
  •  Curare i raccordi tra i diversi ordini di scuola per garantire la continuità;
  •  Predisporre il PAI.

COMMISSIONE PER IL CURRICOLO E L’INNOVAZIONE

Ins. A. Guadagno

Ins. R. Russo

Ins. M. Meoli

Ins. A. Migliaccio

Ins. Paola Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. A. Grasso

Ins. R. Massa

Ins. A. Carputo

Ins. V. Ursomanno

Ins. A. Albanese

La Commissione Curricolo e Innovazione ha il compito di:

  • coordinare la ricerca in campo educativo e didattico;
  • sostenere innovazioni nella didattica;
  • curare l'elaborazione e la revisione del curricolo d'Istituto

Dipartimenti

Dipartimento Linguistico

Responsabile: Ins. R. Massa

 

Dipartimento scientifico-matematico-tecnologico

Responsabile: Ins. A. Carputo

Dipartimento storico-antropologico

Responsabile: Ins. V. Ursomanno

 

Dipartimento Linguaggi non verbali

Responsabile: Ins. M. Meoli

 

Dipartimento Integrazione e Inclusione

Responsabile: Ins. A. Albanese

 

Tutti i Docenti

Il dipartimento disciplinare è composto da tutti i docenti delle discipline d’ambito e dai docenti di sostegno, secondo aggregazioni funzionali. Ha competenza nella definizione degli obiettivi e articolazione didattica della disciplina, scelta delle modalità di verifica, definizione dei criteri di valutazione e predisposizione di griglie anche per tipologia di prova, costituzione di un archivio di verifiche. Compie ricerca didattica e valutativa, promuove e sperimenta la flessibilità organizzativa e didattica. Formula proposte per la formazione e l’aggiornamento del Curricolo.

Elabora il Curricolo di Istituto.

 

Animatore Digitale

Ins. L. Grieco

  • Coordinamento, gestione e diffusione organizzata delle informazioni e di materiale didattico tramite il sito web dell'Istituto.
  • Predisposizione di forme e strumenti di documentazione, comunicazione e di divulgazione, in particolare attraverso il sito web d'istituto.
  • Costituzione e aggiornamento dell'archivio didattico: coordinamento della raccolta dei prodotti delle diverse attività e progetti, ritenuti particolarmente significativi. 
  • Supporto ai docenti nell'uso delle tecnologie nella didattica (consentire la più ampia conoscenza, formazione e utilizzo delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione).
  • Sostegno nell'utilizzo del registro elettronico.
  • Implementazione dell'utilizzo del registro elettronico.
  • Elaborazione di progetti per il potenziamento delle dotazioni informatiche.
  • Gestione e supervisione delle prestazioni informatiche.
  • Richiesta di interventi tecnici relativi alle dotazioni informatiche. 
    Nello specifico i compiti sono:
    - FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l'organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l'animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative;
    - COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITÀ’ SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell'organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa; 
    - CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all'interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l'analisi dei fabbisogni della scuola stessa.

Referente H

Ins. R. Lamberti

  • Coordinamento GLI, cura della documentazione con aggiornamento PAI, verifica, raccolta e archiviazione.
  • Rilevazione ed analisi dei bisogni formativi degli alunni BES.
  • Collaborazione con il DS e il GLI  per l’assegnazione degli alunni alle classi di riferimento e delle relative ore di sostegno.
  • Monitoraggio di situazioni di disagio e promozione di progetti di inclusione volti a contrastare e ridurre il fenomeno della dispersione scolastica.
  • Predisposizione di modulistica.
  • Elaborazione d’intesa con le FF.SS., gli insegnanti di sostegno e di base, di specifici progetti a favore di alunni BES (da sottoporre all’esame e all’approvazione del C.D.).
  • Predisposizione della documentazione richiesta dall’ente locale per assistenza specialistica-  coordinamento di educatori.
  • Collaborazione con la segreteria per la raccolta della documentazione necessaria per la gestione dei fascicoli personali degli alunni BES.
  • Proposta di percorsi di formazione-aggiornamento su modelli e pratiche di inclusione.
  • Monitoraggio e raccolta dati relativi alle situazioni di maggior disagio e collaborazione alla stesura degli organici di Circolo.
  • Collaborazione con le funzioni all’inclusione e alla continuità per il passaggio di informazioni relative agli alunni al fine di perseguire la continuità educativo – didattica.
  • Accoglienza e confronto iniziale con le famiglie degli alunni con disabilità in entrata per tutte le informazioni necessarie.

Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Referente Sito web e comunicazione

Ins. M.R. Anzalone

  • Coordinamento e aggiornamento sito web istituto (circolari, avvisi, modulistica).
  • Cura della gestione tecnica del sito web e aggiornamento.
  • Cura dell'immagine dell'istituto e della comunicazione interna ed esterna.
  • Sostegno alla costruzione di uno spazio virtuale di riferimento, riconoscibile come identitario da parte dell’utenza.
  • Sviluppo di un rapporto di "consuetudine" col sito web.
  • Promozione utilizzo sito web da parte delle famiglie.
  • Archiviazione e disseminazione buone pratiche.
  • Costruzione di spazi finalizzati alla documentazione e diffusione delle buone pratiche.
  • Inserimento in rete di materiali didattici e informativi rivolti a docenti, studenti, genitori, personale ATA.
  • Coordinamento dell'uso del registro on line e dei servizi collegati.
  • Supporto ai docenti nell'utilizzo delle nuove tecnologie.
  • Pubblicazione modulistica.

Referente Legalità

Ins. P. Battaglia

  • Coordinamento delle azioni inerenti i progetti di educazione alla legalità curando i rapporti con le Istituzioni del territorio, Enti, e formatori esterni.
  • Coordinamento degli interventi nelle classi predisponendo l’orario e quanto altro necessari
  • Diffusione dei risultati delle azioni effettuate

Referente Educazione all’ambiente e alla salute

Ins. G. Manzo

  • Coordinamento dei progetti e delle attività laboratoriali relativi all’Educazione alla salute;
  • Cura dei rapporti con soggetti, Enti ed associazioni esterne che si occupano di interventi specifici;
  • Collaborazione con gli operatori ASL;
  • Diffusione delle buone prassi;
  • Redazione di una relazione delle attività svolte durante l’anno e stesura di proposte di miglioramento per l’anno scolastico successivo.

Referente contrasto bullismo e cyber bullismo

Ins. P. Battaglia

  • Coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del cyberbullismo, avvalendosi anche della collaborazione delle Forze di polizia, Servizi minorili dell’amministrazione della Giustizia, delle associazioni e dei centri di aggregazione giovanili del territorio.
  • Supportare il Dirigente Scolastico nella revisione e stesura di Regolamenti d’Istituto, atti e documenti
  •  Raccogliere e diffondere le buone pratiche educative, organizzative e azioni di monitoraggio
  •  Collaborare per la realizzazione di un modello di e-policy d’Istituto

Referente Educazione civica

Ins. A. Grasso

  • Coordinare l'ideazione, la progettazione, la programmazione e la realizzazione del curricolo di istituto dell’Educazione civica;
  • Operare azioni di tutoraggio, di consulenza, di accompagnamento delle attività, di formazione a cascata e di supporto alla progettazione;
  • Curare il raccordo organizzativo all’interno dell’Istituto tra i vari coordinatori di classe per l'Educazione civica;
  • Promuovere relazioni con agenzie formative e attori culturali qualificati nel campo (si va dalle associazioni, alle ong, agli autori), curando i rapporti con gli stessi e monitorando le attività co-progettate;
  • Promuovere esperienze e progettualità innovative, con particolare riguardo all'emersione di eccellenze e/o alla partecipazione a concorsi, convegni, seminari di studio/approfondimento, progetti;
  • Supervisionare le diverse attività, curando in particolare la loro valutazione in termini di efficacia e di efficienza;
  • Coordinare le riunioni con i coordinatori dell’educazione civica per ciascuna classe e team di classe;
  • Favorire la diversificazione dei percorsi didattici nelle singole classi;
  • Rapportarsi con le funzioni strumentali Area 1, in modo da far confluire nel documento dell'Offerta formativa quanto progettato e realizzato in relazione all’insegnamento dell’Educazione civica;
  • Predisporre e distribuire la modulistica e la documentazione necessaria per l’avvio, lo svolgimento e la valutazione dell'insegnamento curricolare e delle attività extracurricolari;
  • Rafforzare la corresponsabilizzazione con le famiglie, nel caso rivedendo il Patto educativo di corresponsabilità, al fine di condividere e promuovere comportamenti e valori improntati a una cittadinanza attiva e responsabile;
  • Monitorare l’andamento dell'insegnamento dell’Educazione civica;
  • Fornire report sull'andamento dell'insegnamento agli Organi Collegiali;
  • Animare un team per la ri-progettazione metodologico-didattica nei diversi ordini di scuola;
  • Favorire il superamento del pregiudizio sulla dimensione ancillare dell'insegnamento, tutelandone lo statuto di disciplina;
  • Garantire un'effettiva attività educativa per tutti gli alunni di tutte le classi, in modo che sia stimolata la strutturazione in favore di ciascuno di competenze, abilità e conoscenze relative all’educazione civica;
  • Verificare, per le classi affidate in quanto coordinatore, in occasione delle valutazioni intermedia e finale, che siano state registrate le attività svolte da ogni classe, le tematiche affrontate e le indicazioni valutative sulla partecipazione, l’impegno e il rendimento, in funzione della proposta di voto;
  • Verificare e valutare il processo educativo al termine del percorso annuale;
  • Presentare, a conclusione dell’anno scolastico, al Collegio Docenti, una relazione finale, evidenziando i traguardi conseguiti in termini di punti di forza e sottolineando le eventuali criticità da affrontare;
  • Comunicare all’Albo delle buone pratiche di educazione civica, istituito presso il Ministero dell’Istruzione, le esperienze didattiche e le soluzioni organizzative più significative dell'istituto, perché siano disseminate.

Referenti Covid-19

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. M.G. Montesano

Ins. G. Capuano

Ins. M. Mazzara

Ins. C. Riccio

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. T. Cardone

 

  • Richiedere alle famiglie e agli operatori scolastici la comunicazione immediata al Dirigente scolastico, Referente scolastico per COVID-19 d’Istituto, nel caso in cui, rispettivamente, un alunno o un componente del personale risultassero aver avuto contatti stretti di un caso confermato COVID-19;
  • Informare e sensibilizzare il personale scolastico sull’importanza di individuare precocemente eventuali segni/sintomi e comunicarli tempestivamente al Referente scolastico per COVID-19 d’Istituto;   
  • Nel caso in cui ci sia nel plesso/Istituto un alunno sintomatico, dopo essere stato avvisato immediatamente, portare il minore nella stanza di isolamento in compagnia di un adulto con mascherina di protezione;
  • Controllare che nella stanza isolamento ci sia il termoscanner o in sua vece il termometro digitale, un pacco di mascherine chirurgiche nuove, i numeri di telefono degli alunni del plesso, le bustine per chiudere da parte dell’alunno eventuali mascherine/fazzolettini di carta;
  • Egli, o altro componente del personale scolastico, deve telefonare immediatamente ai genitori/tutore legale nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19;
  • Fornire al Referente COVID-19 d’Istituto l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato positivo di COVID-19 che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi;
  • Comunicare al Referente scolastico per il COVID-19 d’Istituto nel caso si verifichi un numero elevato di assenze improvvise di studenti in una classe (es. 40%; il valore deve tenere conto anche della situazione delle altre classi) o di insegnanti.
  • Interfacciarsi con il Referente scolastico per il COVID-19 d’Istituto (o in sua assenza il sostituto) per lo scambio di informazioni sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico e sulle procedure di gestione dei casi COVID-19 sospetti/o confermati;
  • In presenza di casi confermati COVID-19 agevolare le attività di contact tracing del Referente scolastico per il COVID-19 d’Istituto con il Dipartimento di Prevenzione dell’ATS, pertanto dovrà:
  • fornire l’elenco degli studenti della classe in cui si è verificato il caso confermato;
  • fornire l’elenco degli insegnati/educatori che hanno svolto l’attività di insegnamento all’interno della classe in cui si è verificato il caso confermato;
  • fornire elementi per la ricostruzione dei contatti stretti avvenuti nelle 48 ore prima della comparsa dei sintomi e quelli avvenuti nei 14 giorni successivi alla comparsa dei sintomi. Per i casi asintomatici, considerare le 48 ore precedenti la raccolta del campione che ha portato alla diagnosi e i 14 giorni successivi alla diagnosi;
  • indicare eventuali alunni/operatori scolastici con fragilità;
  • fornire eventuali elenchi di operatori scolastici e/o alunni assenti.
  • Dare supporto al Dirigente all’interno del Comitato COVID-19 per l’applicazione e la verifica dell’integrazione al Regolamento di Istituto recante “Misure di sistema per contrasto emergenza epidemiologica Covid-19”, approvato dal Consiglio di Circolo con delibera n. 50 del 08.09.2020, con la finalità di monitorare l’applicazione di tutte le misure e iniziative per il contrasto della diffusione del COVID-19;
  • Partecipare alla formazione FAD prevista;
  • Verificare il rispetto di quanto previsto dal Protocollo interno di gestione COVID-19
  • Vigilare sulla corretta applicazione delle misure di distanziamento sociale, prevenzione e sicurezza igienico-sanitaria (misurazione temperatura, uso di mascherine, guanti e igienizzante a base idroalcolica) da parte dei collaboratori scolastici;
  • Controllare la compilazione del registro giornaliero degli ingressi del personale ATA e dei Docenti e delle autodichiarazioni dei visitatori esterni che entrano nel plesso, solo previa autorizzazione;
  • Autorizzare ingressi di genitori o persone esterne solo con appuntamento in orari differenti dall’ingresso e dall’uscita degli studenti;

Assicurarsi che tutti coloro che si trovano, a qualsiasi titolo, all’interno dei locali scolastici, abbiano ricevuto e/o visionato l’Informativa;

  • Controllare che la cartellonistica sia ben visibile al personale, agli alunni e ai visitatori;
  • Adoperarsi costantemente affinché all’interno di ciascun plesso si rispettino le condizioni previste per il distanziamento sociale;
  • Informare il Dirigente scolastico immediatamente in caso di problemi

Commissione Covid-19

Dirigente Scolastico

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) Ing. F. Mirone

Medico Competente Dott.ssa R. Panariello

Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) Ins. V. Masiello

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. M.G. Montesano

Ins. G. Capuano

Ins. M. Mazzara

Ins. C. Riccio

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. T. Cardone

  • provvedere alla stesura delle misure di sistema per contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19
  • predisporre l’aggiornamento delle misure di sistema per contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 sulla base dell’evoluzione normativa e delle disposizioni applicative in materia
  • vigilare sull’osservanza delle misure di sistema per contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

 

Laboratorio Informatico “Viviani”

Ins. S. Rubino

 

 

  • Controllare e verificare in avvio di anno scolastico, utilizzando l’elenco descrittivo fornito dal DSGA, i beni contenuti in laboratori e palestre, avendo cura durante l’anno del materiale didattico, tecnico e scientifico presente in essi;
  • Curare la corretta segnalazione nei verbali delle riunioni dei Consigli di Interclasse/Intersezione e/o analoghe delle proposte di acquisto di beni necessari al rinnovo ed al potenziamento di laboratori e palestre;
  • Indicare all’inizio dell’anno scolastico il fabbisogno annuo di materiali di consumo del laboratorio di cui ha la responsabilità;
  • Formulare un orario di utilizzo del laboratorio di cui è responsabile, sentiti i colleghi che ne fruiscono, specificando criteri adottati e priorità individuate;
  • Controllare periodicamente durante l’anno il funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio affidato, segnalando guasti, anomalie e rotture a mezzo dichiarazione scritta, da consegnare al DSGA;
  • Controllare e verificare, al termine dell’anno scolastico, il corretto funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio, restituendo l’elenco descrittivo citato nell’atto di nomina al DSGA e fornendo contestualmente suggerimenti per un miglioramento degli standard di qualità e di fruizione di quanto di sua competenza;
  • Supportare il DSGA, in caso di necessità, ed in ogni caso in avvio e conclusione di anno scolastico, per l’espletamento delle funzioni previste dal D.I. 129/2018: art. 17 (collaudo finale di lavori forniture e servizi), artt. 31e 33 (ricognizione quinquennale dei beni e rinnovo decennale degli inventari; eliminazione dei beni dall’inventario), art. 34 (vendita di materiali fuori uso e di beni non più utilizzabili).

 

Coordinatori Consigli Intersezione

Ins. R. Russo “Compagna”

Ins. A.M. Gagliotti “Dalla Chiesa”

  • In assenza e/o su delega del DS, presiede il Consiglio di Intersezione ed è responsabile dell’operato dello stesso.
  • Verifica che la verbalizzazione sia condotta in modo corretto.
  • È responsabile del contenuto dei verbali delle riunioni.
  • Promuove e coordina le attività curricolari ed extracurricolari deliberate dal Consiglio di Intersezione.

Coordinatori Consigli Interclasse

Ins. F. Simeoli (prime)

Ins. I. Armenio (seconde)

Ins. A. Di Roberto (terze)

Ins. A. Palasti (quarte)

Ins. A. Grasso (quinte)

  • In assenza e/o su delega del DS, presiede il Consiglio di Interclasse ed è responsabile dell’operato dello stesso.
  • Verifica che la verbalizzazione sia condotta in modo corretto.
  • È responsabile del contenuto dei verbali delle riunioni.
  • Promuove e coordina le attività curricolari ed extracurricolari deliberate dal Consiglio di Interclasse.

Coordinatore di Classe Scuola Primaria

“Azzurra”

I A G. Manzo

I B M. Prezzini

I C V. Masiello

I D F. Simeoli

I E V. Ursomanno

II A M. Castaldo

II B P. Nappa

II C R. Massa

II D I. Armenio

II E A. Tortora

II H M. Meoli

III A A. Mangione

III B M. Castiglione

III C M. Aulitto

III D G. Capasso

III E A. Di Roberto

III H L. Grieco

IV A G. Mazzilli

IV B G. Cacciapuoti (1961)

IV C A. Lubrano

IV D A. Palasti

IV E G. Caiazzo

V A P. Arciprete

V B M. R. Anzalone

V C A. Migliaccio

V E M. R. Correale

 

“Viviani”

I F G. D’Abrosca

II F S. Ascione

III F T. Alborino

IV F G. Capuano

V F  A. Grasso

V G  S. Acunzo

“Siani”

I A T. Carandente

IV A M.G. Montesano

V A M. L. Barbato

  • Mantiene, in collaborazione con gli altri docenti della classe, il contatto con la rappresentanza dei genitori. In particolare, mantiene la corrispondenza con i genitori di alunni in difficoltà.
  • Raccoglie e tiene aggiornata la documentazione relativa alla classe, compresi i fonogrammi e copia delle comunicazioni inviate per posta alle famiglie.
  • Consegna le schede di valutazione alle famiglie.
  • Illustra il piano didattico personalizzato per alunni DSA.
  • Partecipa agli incontri dei G.L.H.O.;
  • Si tiene regolarmente informato sul profitto e il comportamento della classe tramite frequenti contatti con gli altri docenti del team.
  • È il punto di riferimento circa tutti i problemi specifici della classe.
  • Ha un collegamento diretto con la presidenza e informa il dirigente sugli avvenimenti più significativi della classe facendo presente eventuali problemi emersi.
  • Verifica la corretta compilazione del registro elettronico nella fase propedeutica agli scrutini intermedi e finali.
  • Controlla regolarmente le assenze degli studenti e segnala al Dirigente casi di irregolare frequenza ed inadeguato rendimento.

Comitato
per la valutazione dei docenti
Dirigente Scolastico
Prof.ssa Stefania Albiani

 

Membro esterno:
In attesa di individuazione dell’USR

Docenti:

P. Battaglia
G. Capuano

A. Di Roberto
Sig. A. Renda
Sig.ra B. Di Leva

  • Individuazione dei criteri per la valutazione dei docenti sulla base di:
    - Qualità dell'insegnamento e contributo al miglioramento         della scuola e al successo formativo e scolastico;
    - Risultati relativi all'innovazione didattica e metodologica;
    - Responsabilità nel coordinamento organizzativo, didattico e formazione personale.
  • Valutazione del periodo di prova e formazione dei nuovi docenti

Responsabile del Servizio
di Prevenzione e Protezione

Ing. F. Mirone

Il RSPP si impegna a:

  • Garantire lo svolgimento dei compiti previsti dalla vigente normativa, con particolare riferimento alla valutazione dei rischi comprendente le misure di prevenzione e protezione e di miglioramento necessarie per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente e delle indicazioni relative alle rispettive priorità (art. 28 D.lgs. 81/2008);
  • Organizzare e coordinare il Servizio di prevenzione e protezione, gestendo le necessarie risorse attribuite;
  • Organizzare, verificare ed aggiornare il Piano di’Emergenza e tutti i relativi sottopiani (Primo soccorso, Antincendio ed Evacuazione);
  • Elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività scolastiche ed extrascolastiche, ivi compresi gli adempimenti relativi a lavori in appalto all'interno degli edifici scolastici,di cui all'art. 26 del D. Lgs.81/08;
  • Coadiuvare il DS nei rapporti con gli Enti territoriali competenti in materia di sicurezza sul lavoro, con i Vigili del fuoco, con l'Ente proprietario degli immobili e con i fornitori;
  • Coadiuvare il DS nell'organizzazione e conduzione delle riunioni periodiche di prevenzione e protezione (almeno una l'anno), previste ai sensi dell'art. 35 del D. Lgs. 81/2008 e per gli altri adempimenti di consultazione dei RLS previsti dal decreto;
  • Collaborare con il DS ed il DSGA per la stesura del DUVRI nei casi previsti;
  • Proporre programmi di formazione e informazione;
  • Organizzare,coordinare e realizzare (per quanto di competenza) la formazione, l'informazione e l'addestramento del personale (docente e ATA) e degli allievi (se equiparati a lavoratori), come previsto dal D. Lgs. 81/2008, dal D.M. 10/3/1998 e dal D.M. 388/2003, individuando e rendendo disponibili, all'occorrenza, risorse umane ad integrazione di quelle presenti all'interno del SPP e, più in generale, della scuola;
  • Documentare l'avvenuta formazione prevista dalle norme in vigore;
  • Collaborare con il DS per l'adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro conforme a quanto previsto dall'art. 30 D. Lgs. 81/2008 e successive modifiche o integrazioni.

Rappresentante dei Lavoratori
per la Sicurezza
Ins. V. Masiello

 

  • Esprime parere consultivo sulla valutazione dei rischi, sulle misure di prevenzione e protezione, sulla designazione degli addetti, sulle modalità di formazione ed informazione dei lavoratori;
  • Segnala al datore di lavoro i rischi individuati e controlla l'effettiva predisposizione delle misure adottate

 

 

 

 

FUNZIONIGRAMMA A.S. 2020/2021

 

CHI

CHE COSA FA

Dirigente Scolastico

Prof.ssa Stefania Albiani

 

 

  • Assicura la gestione unitaria dell'organizzazione. Ne ha la legale rappresentanza, nei rapporti istituzionali, davanti ai terzi e in giudizio.
  • È  responsabile della gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali.
  • È  responsabile dei risultati del servizio.
  • Ha autonomi poteri di direzione, di coordinamento, di valorizzazione delle risorse umane, nel rispetto della competenze degli OO.CC.
  • Organizza l'attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia.
  • È titolare delle relazioni sindacali.
  • Adotta provvedimenti di gestione delle risorse e del personale.
  • È  datore di lavoro nella gestione del personale (dalla costituzione alla risoluzione del rapporto di lavoro) e per la sicurezza del personale e degli alunni.
  • Ha responsabilità giuridica in materia fiscale e contributiva.
  • Promuove interventi per assicurare la qualità dei processi formativi, per assicurare la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio, per l'esercizio della libertà di insegnamento, per la libertà di scelta educativa delle famiglie, per l'attuazione del diritto all'apprendimento.
  • Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative può avvalersi di docenti da lui individuati cui delegare specifici compiti.
  • E' coadiuvato dal responsabile amministrativo (DSGA) che sovrintende ai servizi amministrativi e generali, coordinando il relativo personale.

Primo Collaboratore

Ins. P. Battaglia

  • Collabora con il D.S. per la formulazione dell’O.d.G. del Collegio dei Docenti e verifica le presenze. 
  • Predispone, in collaborazione con il Dirigente Scolastico, le eventuali presentazioni per le riunioni collegiali.
  • Collabora nella predisposizione delle circolari ed ordini di servizio.
  • Raccoglie e controlla le indicazioni dei docenti e coordinatori di classe in merito alla scelta dei libri di testo.
  • Collabora con il Dirigente scolastico per questioni relative a sicurezza e tutela della privacy.
  • Assicura la gestione e il coordinamento delle attività presso la sede “Azzurra” in qualità di Coordinatore di plesso.
  • Collabora alla formazione delle classi secondo i criteri stabiliti dagli organi collegiali.
  • Si occupa dei permessi di entrata e di uscita degli studenti.
  • Svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall’Istituto.
  • Cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie.
  •  Collabora nell'organizzazione di eventi e manifestazioni, anche in accordo con strutture esterne.
  • Partecipa, su delega del Dirigente scolastico, a riunioni o manifestazione esterne.
  • Fornisce ai docenti documentazione e materiale vario inerente la gestione interna dell'Istituto.
  • Collabora alla predisposizione del Piano Annuale delle Attività.
  •  Svolge inoltre altre funzioni con particolare riferimento a:
  • vigilanza e controllo della disciplina;
  • organizzazione interna della scuola, gestione dell’orario, uso delle aule e dei laboratori
  • controllo dei materiali inerenti la didattica: registri, verbali, calendari, circolari;
  • comunicazioni esterne e raccolta di documentazione;
  • adozione di eventuali provvedimenti di urgenza per evitare situazioni di pericolo;
  • adozione di misure atte ad assicurare il rispetto delle disposizioni del Dirigente Scolastico;
  • previo contatto con l'Ufficio di segreteria, sostituzioni del personale docente in caso di assenza;
  •  sostituzione dei docenti per assenze brevi utilizzando i docenti disponibili;
  • gestione permessi brevi docenti e recupero;
  • contabilizzazione ore eccedenti docenti;
  • adattamento dell'orario delle lezioni alle esigenze contingenti;
  • vigilanza sul rispetto dei divieti previsti dalle leggi e dai Regolamenti interni;
  • vigilanza sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle lezioni e delle attività previste nell'ambito del PTOF;
  • vigilanza sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle mansioni del personale Docente e ATA.
  • Il docente collaboratore vicario, in caso di sostituzione del Dirigente Scolastico, è delegato alla firma dei seguenti atti amministrativi:
  • atti urgenti relativi alle assenze e ai permessi del personale docente e ATA, nonché alle richieste di visita fiscale per le assenze per malattia;
  • atti contenenti comunicazioni al personale docente e ATA;
  • corrispondenza con l'Amministrazione regionale, provinciale, comunale, con altri enti, Associazioni, Uffici e con soggetti privati avente carattere di urgenza;
  • corrispondenza con l'Amministrazione del MIUR centrale e periferica, avente carattere di urgenza;
  • richieste di intervento forze dell'ordine per gravi motivi;
  • richieste ingressi posticipati e uscite anticipate alunni.

Secondo Collaboratore

Ins. R. Lamberti

  • Svolge la funzione di Segretario verbalizzante del Collegio docenti.
  • Supporta il Dirigente Scolastico e la Docente con funzioni vicariali nel coordinamento generale della Scuola ed in qualità di 2° Collaboratore del Dirigente Scolastico avrà cura di espletare le seguenti azioni positive:
  •  collabora nella predisposizione delle circolari ed ordini di servizio;
  • cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie;
  • svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall'Istituto;
  • fornisce ai docenti documentazione e materiale vario inerente la gestione interna dell'Istituto;
  • cura l'organizzazione interna della scuola, la gestione dell'orario, l'uso delle aule e dei laboratori;
  • cura la comunicazione esterna e la raccolta di documentazione;
  • adotta eventuali provvedimenti di urgenza per evitare situazioni di pericolo;
  • assicura il puntuale rispetto della disposizioni del Dirigente Scolastico;
  • sostituisce i Docenti per assenze brevi utilizzando i docenti disponibili;
  •  adatta l'orario delle lezioni alle esigenze contingenti;
  • gestisce permessi brevi docenti e relativo recupero;
  • contabilizza ore eccedenti docenti;
  • cura il rispetto delle disposizioni legislative e del Regolamento d'istituto;
  • collabora alla predisposizione del Piano Annuale delle Attività;
  • vigila sul regolare svolgimento delle lezioni e delle attività laboratoriali;
  • vigila sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle mansioni del personale docente e ATA;
  • controlla e misura le necessità strutturali e didattiche, riferisce al dirigente sul suo andamento.

Responsabili di plesso

 

Ins. P. Battaglia “Azzurra”

Ins. R. Lamberti “Azzurra”

 

Ins. M.G. Montesano “Siani”

 

Ins. G. Capuano “Viviani”

 

Ins. M. Mazzara “Compagna”

Ins. C. Riccio “Compagna” (supporto)

 

Ins. A.M. Gagliotti “Dalla Chiesa”

Ins. T. Cardone “Dalla Chiesa” (supporto)

  • Il Responsabile di Plesso al fine di supportare il lavoro di coordinamento e collaborazione tra docenti, utenza e direzione dovrà: 
  • organizzare la sostituzione dei docenti temporaneamente assenti;
  • provvedere alla messa a punto dell'orario scolastico di plesso;
  • gestire permessi brevi dei docenti e recupero e contabilizzare eventuali ore eccedenti docenti, qualora autorizzate;
  • predisporre la diffusione di circolari e comunicazioni interne, nonché la loro raccolta e conservazione;
  • raccogliere e trasmettere i dati relativi alla rilevazione del personale che partecipa a scioperi o assemblee sindacali;
  • raccogliere e trasmettere dati in ordine agli studenti (composizione classi, frequentanti, non frequentanti, etc.);
  • sovrintendere al controllo delle condizioni di pulizia del plesso e segnalare eventuali anomalie al DSGA;
  • raccogliere le esigenze relative a materiali, sussidi, attrezzature necessarie al plesso;
  • predisporre l'organizzazione di spazi didattici comuni;
  • ricoprire incarichi nell'ambito dell’organigramma della sicurezza;
  • conoscere nel dettaglio le modalità di evacuazione dell'edificio in caso di emergenza e coordinare l'esecuzione delle operazioni relative;
  • segnalare tempestivamente emergenze/disservizi e/o necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • adottare tempestivamente tutte le iniziative opportune volte a tutelare l'incolumità dei minori, cui far seguire, nel più breve lasso di tempo, comunicazione al Dirigente Scolastico; 
  • controllare l'autorizzazione ad esporre cartelli o similari in bacheca o agli albi di plesso;
  • vigilare sul rispetto del Regolamento di Istituto;
  • coordinare la predisposizione di comunicazioni/avvisi alle famiglie.

 

Funzione Strumentale

Area 1

Gestione PTOF e supporto alla funzione docente

Ins. Angela Illiano

Ins. Marilena Castiglione

 

  • Elaborazione, collazione e aggiornamento del PTOF in linea con l’Atto di indirizzo del DS ed in collaborazione con il NIV e le altre FF.SS.
  • Coordinamento delle attività del PTOF e della progettazione curricolare ed extracurricolare anche attraverso la cooperazione con le altre FF.SS., con i coordinatori dei consigli di interclasse/intersezione.
  • Coordinamento di dipartimenti disciplinari per la revisione ed attuazione del curricolo verticale.
  • Raccolta, armonizzazione ed archiviazione delle progettazioni curricolari, laboratoriali e progettuali.
  • Coordinamento dei coordinatori di interclasse/intersezione negli incontri programmati.
  •  Coordinamento delle attività di continuità nell’ottica del curricolo verticale in collaborazione con l’Area 2.
  • Aggiornamento e attuazione, in collaborazione con il DS, i docenti collaboratori e con le altre funzioni strumentali, dei regolamenti, della Carta dei Servizi, del Patto di corresponsabilità, dell’organigramma, di brochure e di tutti gli altri documenti funzionali al miglioramento dell’organizzazione scolastica.
  • Analisi dei bisogni formativi del personale scolastico.
  • Ricognizione delle offerte formative sul territorio; cura dei contatti con i vari soggetti che offrono formazione per la realizzazione di percorsi formativi.
  • Predisposizione, gestione e monitoraggio del piano di formazione e aggiornamento.
  • Promozione della disseminazione delle esperienze formative realizzate.
  • Promozione di azioni volte a favorire l’inserimento dei nuovi docenti.
  • Sostegno al lavoro dei docenti nella produzione di materiali didattici e di documentazione educativa.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 2

Accoglienza/Continuità/Orientamento/ Rete con il territorio/Visite guidate e progetti con il territorio

Ins. G. D’Abrosca

Ins. A. Giordano

  • Coordinamento delle attività di accoglienza.
  • Coordinamento delle attività di accoglienza degli alunni in ingresso attraverso specifiche progettazioni.
  •  Coordinamento delle attività che promuovono la continuità nel passaggio dalla scuola dell'infanzia alla primaria e alla secondaria di 1° grado.
  • Progettazione di modalità di raccordo pedagogico e curricolare tra i diversi ordini di scuola nell'ottica di realizzare un curricolo verticale per competenze.
  • Programmazione ed attuazione di esperienze atte a favorire l’acquisizione di conoscenze relative al nuovo ordine scolastico e a ridurre le difficoltà dovute al passaggio da un ordine all’altro.
  •  Progettazione e coordinamento di eventuali gruppi di lavoro (sezioni/classi parallele) per la progettazione di azioni di orientamento tese a far emergere inclinazioni ed attitudini individuali.
  •  Promozione ed attuazione di attività con altri istituti del territorio e calendarizzazione delle stesse.
  • Coordinamento del passaggio delle informazioni riguardanti gli alunni in uscita dalla scuola dell’infanzia e dalla scuola primaria: gestione delle schede di passaggio e delle certificazioni delle competenze.
  • Organizzazione e gestione incontri tra alunni scuola primaria – alunni e docenti scuola secondaria di I grado.
  • Collaborazione con le agenzie del territorio e gestione dei rapporti tra scuola e famiglia ai fini di una collaborazione attiva e consapevole.
  • Attivazione di un monitoraggio dei risultati a distanza degli esiti del primo anno di scuola secondaria di I grado.
  • Riflessione sugli esiti degli studenti anche nell'ambito delle rilevazioni esterne (INVALSI) ai fini di un riorientamento delle azioni intraprese.
  • Aggiornamento del personale su tematiche relative all'area della continuità e all'orientamento.
  • Cura della presenza dell'Istituto sul territorio.
  • Predisposizione di forme di sensibilizzazione ed informazione sulle iniziative della scuola.
    Progettualità formativa e didattica esterna.
  • Individuazione di bandi e progetti da integrare nell'ambito dell'offerta formativa.
  • Promozione della conoscenza del territorio (vocazione/offerta professionale - turistica, etc.).
  • Rapporti con Enti / Associazioni / Organizzazioni.
  • Promozione di relazioni interistituzionali ed extraistituzionali, mediante appositi accordi e/o convenzioni.
  • Potenziamento del partenariato con le scuole del territorio, in un'ottica di collaborazione continua.
  • Ricognizione risorse e opportunità presenti nel territorio di riferimento.
  • Coordinamento delle attività dei rapporti con gli enti pubblici.
  • Aggiornamento della parte specifica del POF/PTOF per la pianificazione delle attività di continuità ed orientamento, di integrazione col territorio e di sostegno allo sviluppo della cultura della rete.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Proposta ai docenti dei vari ordini di scuole di possibili itinerari relativi a uscite didattiche e visite guidate.
  • Raccolta delle proposte avanzate da Consigli dei vari ordini di scuola e successiva calendarizzazione.
  • Elaborazione del piano annuale delle uscite didattiche/ visite guidate da sottoporre all’approvazione del collegio prima di essere inserito nel PTOF.
  • Supporto ai docenti delle varie classi interessate nella fase progettuale, organizzativa, esecutiva e valutativa.
  • Organizzazione, gestione e coordinamento di uscite didattiche e visite guidate.
  • Predisposizione del piano finanziario di ciascuna uscita e resoconto finale.
  • Somministrazione, ritiro e consegna in segreteria della modulistica.
  • Raccolta delle relazioni finali ed archiviazione di tutto il materiale relativo a ciascuna uscita, visita realizzata nell’anno scolastico.
  • Pianificazione e coordinamento delle manifestazioni in itinere, e finali sia di plesso che di istituto in collaborazione con i referenti di plesso.
  • Richiesta dei controlli preliminari obbligatori da parte degli organi di vigilanza preposti, in accordo con il personale di segreteria addetto.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 3

Inclusione

Ins. S. Rubino

Ins. C. Riccio

  • Presa in carico di situazioni di disagio e disabilità segnalate, con cura della documentazione prevista.
  • Supporto a docenti e famiglie per individuazione di specifiche procedure.
  • Rapporti con ASL -  Centri di riabilitazione – Servizi Sociali – altri operatori.
  • Controllo degli atti per gli aggiornamenti previsti dalla normativa vigente in materia.
  • Organizzazione e partecipazione agli incontri di GLHO con ASL e Famiglie.
  • Individuazione di interventi educativi sinergici tra il sistema scolastico, le famiglie, gli enti locali, i servizi socio-educativi, la ASL, Centri di riabilitazione e/o altri operatori.
  • Raccolta   e messa a disposizione materiali didattici utili.
  • Individuazione di ausili e sussidi particolari. 
  • Monitoraggio    dei percorsi formativi dei docenti con gli alunni BES.
  • Supporto ai docenti di sostegno e di base per la redazione di PEI e PDP.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 4

Valutazione, Autovalutazione e Miglioramento

Ins. M. Meoli

Ins. A. Migliaccio

  • Coordinamento delle attività di valutazione e autovalutazione di Istituto e di quelle connesse alla valutazione esterna, con particolare riferimento alle prove Invalsi.
  • Coordinamento delle attività connesse al Rapporto di autovalutazione (RAV), al Piano di Miglioramento (PdM), e alla Rendicontazione Sociale (RS) con la cooperazione del NIV e delle altre Funzioni Strumentali.
  • Revisione ed aggiornamento del RAV, del PdM, della RS.
  • Attività di monitoraggio della realizzazione del PdM (monitoraggio iniziale, in itinere e finale).
  • Organizzazione e gestione delle prove INVALSI: iscrizione alle prove, raccolta dei dati di contesto, inserimento dei dati al sistema, organizzazione delle giornate di somministrazione.
  • Tabulazione, analisi e socializzazione dei risultati delle prove Invalsi.
  • Monitoraggio iniziale in itinere e finale dei livelli di apprendimento degli alunni.
  • Coordinamento per l’elaborazione degli indicatori, degli strumenti e delle procedure per la valutazione degli apprendimenti. (Rubriche di valutazione degli apprendimenti e del comportamento, rubriche di valutazione delle prove comuni per classi parallele).
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

 

 

 

 

Team Innovazione Digitale

Ins. M.R. Anzalone

Ins. M. Castiglione

Ins. A. Di Roberto

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. A. Illiano

Ins. R. Lamberti

Ins. M. Meoli

Ins. C. Riccio

Ins. A. Tortora

Ins. N. Villani

 

Il Team ha il compito di: 

  • supportare l'animatore digitale; 
  • accompagnare adeguatamente l'innovazione didattica nella scuola con il compito di favorire il processo di digitalizzazione nelle scuole; 
  • diffondere politiche legate all'innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno al Piano nazionale per la scuola digitale sul territorio, nonché attraverso la creazione di gruppi di lavoro e il coinvolgimento di tutto il personale della scuola.

NIV

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. M. Castiglione

Ins. A. Illiano

Ins. G. D’Abrosca

Ins. A. Giordano

Ins. C. Riccio

Ins. S. Rubino

Ins. M. Meoli

Ins . A, Migliaccio

 

  • Individuare aree e modalità di miglioramento attraverso la verifica della conformità dei risultati rispetto agli obiettivi.
  • Stabilire criteri comuni che garantiscano chiarezza, correttezza e unitarietà delle valutazioni degli apprendimenti.
  • Effettuare sia una valutazione dell’azione educativa sia una valutazione dell’organizzazione scolastica, per la realizzazione di un clima positivo e motivante incentrato sul confronto e sulla condivisione delle scelte operate.
  • Svolgere attività auto-diagnostica decidendo forme, indicatori e contenuti, rilevando le ricadute delle scelte operate sul funzionamento della scuola stessa.
  • Supportare il D.S nella redazione del RAV (Rapporto di Autovalutazione),  del PdM ( Piano di Miglioramento) della RS (Rendicontazione sociale).

Commissione Accoglienza Stranieri

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. M.G. Montesano

Ins. G. Capuano

Ins. M. Mazzara

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. C. Riccio

Ins. S. Rubino

 

 

  • Raccolta dei dati disponibili in segreteria:
  • Colloquio con la famiglia per raccogliere informazioni sulla situazione familiare, sul percorso migratorio, sulla storia scolastica, sulla situazione linguistica dello studente in rapporto alla data di ingresso;
  • Informazioni allo studente sul funzionamento del corso scolastico scelto e sulle principali norme del Regolamento di Circolo;
  • Visita e presentazione della struttura e dell’organizzazione scolastica;
  • Test linguistico per l’accertamento delle abilità, delle competenze e dei bisogni specifici  di apprendimento;
  • Proposta assegnazione classe e ratifica nella prima seduta utile del Collegio dei docenti;
  • In collaborazione con i consigli di classe predispone le attività didattico-formative ad hoc (PdP) per soddisfare le esigenze rilevate.

GLI

 

Presidenza

Dirigente Scolastico

 

Componenti:

Ins. R. Lamberti

Ins. C. Riccio

Ins. S. Rubino

Ins. A Guadagno

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. P. Nappa

Ins. M. Castiglione

Ins. A. Palasti

Ins. A. Grasso

Ins. G. D’Abrosca

 

Ins. C. Martines

Ins. V. Ettorre

Sig. ra V. Candice

Assistente Amministrativo G. Tudisco

Équipe multidisciplinare - A.S.L. Distretti Sanitari Marano-Quarto, Pozzuoli, Giugliano (Neuropsichiatra infantile, Assistente sociale, Psicologa)

N. 1 rappresentante degli operatori sociali del Comune di Quarto

Il Gruppo di Lavoro per l'Inclusione ha il compito di: 

  • Curare la condivisione e la diffusione di buone pratiche in tema di inclusione;
  •  Curare i raccordi tra i diversi ordini di scuola per garantire la continuità;
  •  Predisporre il PAI.

Dipartimenti

Dipartimento Linguistico

Responsabile: Ins. R. Massa

 

Dipartimento scientifico-matematico-tecnologico

Responsabile: Ins. A. Carputo

Dipartimento storico-antropologico

Responsabile: Ins. V. Ursomanno

 

Dipartimento Linguaggi non verbali

Responsabile: Ins. M. Meoli

 

Dipartimento Integrazione e Inclusione

Responsabile: Ins. A. Albanese

 

Tutti i Docenti

Il dipartimento disciplinare è composto da tutti i docenti delle discipline d’ambito e dai docenti di sostegno, secondo aggregazioni funzionali. Ha competenza nella definizione degli obiettivi e articolazione didattica della disciplina, scelta delle modalità di verifica, definizione dei criteri di valutazione e predisposizione di griglie anche per tipologia di prova, costituzione di un archivio di verifiche. Compie ricerca didattica e valutativa, promuove e sperimenta la flessibilità organizzativa e didattica. Formula proposte per la formazione e l’aggiornamento del Curricolo.

Elabora il Curricolo di Istituto.

 

Animatore Digitale

Ins. L. Grieco

  • Coordinamento, gestione e diffusione organizzata delle informazioni e di materiale didattico tramite il sito web dell'Istituto.
  • Predisposizione di forme e strumenti di documentazione, comunicazione e di divulgazione, in particolare attraverso il sito web d'istituto.
  • Costituzione e aggiornamento dell'archivio didattico: coordinamento della raccolta dei prodotti delle diverse attività e progetti, ritenuti particolarmente significativi. 
  • Supporto ai docenti nell'uso delle tecnologie nella didattica (consentire la più ampia conoscenza, formazione e utilizzo delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione).
  • Sostegno nell'utilizzo del registro elettronico.
  • Implementazione dell'utilizzo del registro elettronico.
  • Elaborazione di progetti per il potenziamento delle dotazioni informatiche.
  • Gestione e supervisione delle prestazioni informatiche.
  • Richiesta di interventi tecnici relativi alle dotazioni informatiche. 
    Nello specifico i compiti sono:
    - FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l'organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l'animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative;
    - COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITÀ’ SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell'organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa; 
    - CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all'interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l'analisi dei fabbisogni della scuola stessa.

Referente H

Ins. R. Lamberti

  • Coordinamento GLI e GLH, cura  della documentazione con aggiornamento PAI, verifica, raccolta e archiviazione.
  • Rilevazione ed analisi dei bisogni formativi degli alunni BES.
  • Collaborazione con il DS e il GLH d’Istituto per l’assegnazione degli alunni alle classi di riferimento e delle relative ore di sostegno.
  • Monitoraggio di situazioni di disagio  e promozione di progetti di inclusione volti a contrastare e ridurre il fenomeno della dispersione scolastica.
  • Predisposizione di modulistica.
  • Elaborazione d’intesa con le FF.SS., gli insegnanti di sostegno e di base, di specifici progetti a favore di alunni BES (da sottoporre all’esame e all’approvazione del C.D.).
  • Predisposizione della  documentazione  richiesta dall’ente locale per assistenza specialistica-  coordinamento  di educatori.
  • Collaborazione con la segreteria per la raccolta della documentazione necessaria per la gestione dei fascicoli personali degli alunni BES.
  • Proposta di percorsi di formazione-aggiornamento su modelli e pratiche di inclusione.
  • Monitoraggio  e raccolta dati relativi alle situazioni di maggior disagio e collaborazione  alla stesura degli organici di Circolo.
  • Collaborazione con le funzioni all’inclusione e alla continuità per il passaggio di informazioni relative agli alunni al fine di perseguire la continuità educativo – didattica.
  • Accoglienza  e confronto  iniziale con le famiglie degli alunni con disabilità in entrata per tutte le informazioni necessarie.

Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Referente Sito web e comunicazione

Ins. M.R. Anzalone

  • Coordinamento e aggiornamento sito web istituto (circolari, avvisi, modulistica).
  • Cura della gestione tecnica del sito web e aggiornamento.
  • Cura dell'immagine dell'istituto e della comunicazione interna ed esterna.
  • Sostegno alla costruzione di uno spazio virtuale di riferimento, riconoscibile come identitario da parte dell’utenza.
  • Sviluppo di un rapporto di "consuetudine" col sito web.
  • Promozione utilizzo sito web da parte delle famiglie.
  • Archiviazione e disseminazione buone pratiche.
  • Costruzione di spazi finalizzati alla documentazione e diffusione delle buone pratiche.
  • Inserimento in rete di materiali didattici e informativi rivolti a docenti, studenti, genitori, personale ATA.
  • Coordinamento dell'uso del registro on line e dei servizi collegati.
  • Supporto ai docenti nell'utilizzo delle nuove tecnologie.
  • Pubblicazione modulistica.

Referente Legalità

Ins. P. Battaglia

  • Coordinamento delle azioni inerenti i progetti  di educazione alla legalità curando i rapporti con le Istituzioni del territorio, Enti, e formatori esterni.
  • Coordinamento degli interventi nelle classi predisponendo l’orario e quanto altro necessari
  • Diffusione dei risultati delle azioni effettuate

Referente Educazione all’ambiente e alla salute

Ins. G. Manzo

  • Coordinamento  dei progetti e delle attività laboratoriali relativi all’Educazione alla salute;
  • Cura dei rapporti con soggetti, Enti ed associazioni esterne che si occupano di interventi specifici;
  • Collaborazione con gli operatori ASL;
  • Diffusione delle buone prassi;
  • Redazione di una relazione delle attività svolte durante l’anno e stesura di proposte di miglioramento per l’anno scolastico successivo.

Referente contrasto bullismo e cyber bullismo

Ins. P. Battaglia

  • Coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del cyberbullismo, avvalendosi anche della collaborazione delle Forze di polizia, Servizi minorili dell’amministrazione della Giustizia, delle associazioni e dei centri di aggregazione giovanili del territorio.
  • Supportare il Dirigente Scolastico nella revisione e stesura di Regolamenti d’Istituto, atti e documenti
  •  Raccogliere e diffondere le buone pratiche educative, organizzative e azioni di monitoraggio
  •  Collaborare per la realizzazione di un modello di e-policy d’Istituto

Referente Educazione civica

Ins. A. Grasso

  • Coordinare l'ideazione, la progettazione, la programmazione e la realizzazione del curricolo di istituto dell’Educazione civica;
  • Operare azioni di tutoraggio, di consulenza, di accompagnamento delle attività, di formazione a cascata e di supporto alla progettazione;
  • Curare il raccordo organizzativo all’interno dell’Istituto tra i vari coordinatori di classe per l'Educazione civica;
  • Promuovere relazioni con agenzie formative e attori culturali qualificati nel campo (si va dalle associazioni, alle ong, agli autori), curando i rapporti con gli stessi e monitorando le attività co-progettate;
  • Promuovere esperienze e progettualità innovative, con particolare riguardo all'emersione di eccellenze e/o alla partecipazione a concorsi, convegni, seminari di studio/approfondimento, progetti;
  • Supervisionare le diverse attività, curando in particolare la loro valutazione in termini di efficacia e di efficienza;
  • Coordinare le riunioni con i coordinatori dell’educazione civica per ciascuna classe e team di classe;
  • Favorire la diversificazione dei percorsi didattici nelle singole classi;
  • Rapportarsi con le funzioni strumentali Area 1, in modo da far confluire nel documento dell'Offerta formativa quanto progettato e realizzato in relazione all’insegnamento dell’Educazione civica;
  • Predisporre e distribuire la modulistica e la documentazione necessaria per l’avvio, lo svolgimento e la valutazione dell'insegnamento curricolare e delle attività extracurricolari;
  • Rafforzare la corresponsabilizzazione con le famiglie, nel caso rivedendo il Patto educativo di corresponsabilità, al fine di condividere e promuovere comportamenti e valori improntati a una cittadinanza attiva e responsabile;
  • Monitorare l’andamento dell'insegnamento dell’Educazione civica;
  • Fornire report sull'andamento dell'insegnamento agli Organi Collegiali;
  • Animare un team per la ri-progettazione metodologico-didattica nei diversi ordini di scuola;
  • Favorire il superamento del pregiudizio sulla dimensione ancillare dell'insegnamento, tutelandone lo statuto di disciplina;
  • Garantire un'effettiva attività educativa per tutti gli alunni di tutte le classi, in modo che sia stimolata la strutturazione in favore di ciascuno di competenze, abilità e conoscenze relative all’educazione civica;
  • Verificare, per le classi affidate in quanto coordinatore, in occasione delle valutazioni intermedia e finale, che siano state registrate le attività svolte da ogni classe, le tematiche affrontate e le indicazioni valutative sulla partecipazione, l’impegno e il rendimento, in funzione della proposta di voto;
  • Verificare e valutare il processo educativo al termine del percorso annuale;
  • Presentare, a conclusione dell’anno scolastico, al Collegio Docenti, una relazione finale, evidenziando i traguardi conseguiti in termini di punti di forza e sottolineando le eventuali criticità da affrontare;
  • Comunicare all’Albo delle buone pratiche di educazione civica, istituito presso il Ministero dell’Istruzione, le esperienze didattiche e le soluzioni organizzative più significative dell'istituto, perché siano disseminate.

Referenti Covid-19

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. M.G. Montesano

Ins. G. Capuano

Ins. M. Mazzara

Ins. C. Riccio

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. T. Cardone

 

  • Richiedere alle famiglie e agli operatori scolastici la comunicazione immediata al Dirigente scolastico, Referente scolastico per COVID-19 d’Istituto, nel caso in cui, rispettivamente, un alunno o un componente del personale risultassero aver avuto contatti stretti di un caso confermato COVID-19;
  • Informare e sensibilizzare il personale scolastico sull’importanza di individuare precocemente eventuali segni/sintomi e comunicarli tempestivamente al Referente scolastico per COVID-19 d’Istituto;   
  • Nel caso in cui ci sia nel plesso/Istituto un alunno sintomatico, dopo essere stato avvisato immediatamente, portare il minore nella stanza di isolamento in compagnia di un adulto con mascherina di protezione;
  • Controllare che nella stanza isolamento ci sia il termoscanner o in sua vece il termometro digitale, un pacco di mascherine chirurgiche nuove, i numeri di telefono degli alunni del plesso, le bustine per chiudere da parte dell’alunno eventuali mascherine/fazzolettini di carta;
  • Egli, o altro componente del personale scolastico, deve telefonare immediatamente ai genitori/tutore legale nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19;
  • Fornire al Referente COVID-19 d’Istituto l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato positivo di COVID-19 che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi;
  • Comunicare al Referente scolastico per il COVID-19 d’Istituto nel caso si verifichi un numero elevato di assenze improvvise di studenti in una classe (es. 40%; il valore deve tenere conto anche della situazione delle altre classi) o di insegnanti.
  • Interfacciarsi con il Referente scolastico per il COVID-19 d’Istituto (o in sua assenza il sostituto) per lo scambio di informazioni sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico e sulle procedure di gestione dei casi COVID-19 sospetti/o confermati;
  • In presenza di casi confermati COVID-19 agevolare le attività di contact tracing del Referente scolastico per il COVID-19 d’Istituto con il Dipartimento di Prevenzione dell’ATS, pertanto dovrà:
  • fornire l’elenco degli studenti della classe in cui si è verificato il caso confermato;
  • fornire l’elenco degli insegnati/educatori che hanno svolto l’attività di insegnamento all’interno della classe in cui si è verificato il caso confermato;
  • fornire elementi per la ricostruzione dei contatti stretti avvenuti nelle 48 ore prima della comparsa dei sintomi e quelli avvenuti nei 14 giorni successivi alla comparsa dei sintomi. Per i casi asintomatici, considerare le 48 ore precedenti la raccolta del campione che ha portato alla diagnosi e i 14 giorni successivi alla diagnosi;
  • indicare eventuali alunni/operatori scolastici con fragilità;
  • fornire eventuali elenchi di operatori scolastici e/o alunni assenti.
  • Dare supporto al Dirigente all’interno del Comitato COVID-19 per l’applicazione e la verifica dell’integrazione al Regolamento di Istituto recante “Misure di sistema per contrasto emergenza epidemiologica Covid-19”, approvato dal Consiglio di Circolo con delibera n. 50 del 08.09.2020, con la finalità di monitorare l’applicazione di tutte le misure e iniziative per il contrasto della diffusione del COVID-19;
  • Partecipare alla formazione FAD prevista;
  • verificare il rispetto di quanto previsto dal Protocollo interno di gestione COVID-19
  • Vigilare sulla corretta applicazione delle misure di distanziamento sociale, prevenzione e sicurezza igienico-sanitaria (misurazione temperatura, uso di mascherine, guanti e igienizzante a base idroalcolica) da parte dei collaboratori scolastici;
  • Controllare la compilazione del registro giornaliero degli ingressi del personale ATA e dei Docenti e delle autodichiarazioni dei visitatori esterni che entrano nel plesso, solo previa autorizzazione;
  • Autorizzare ingressi di genitori o persone esterne solo con appuntamento in orari differenti dall’ingresso e dall’uscita degli studenti;

Assicurarsi che tutti coloro che si trovano, a qualsiasi titolo, all’interno dei locali scolastici, abbiano ricevuto e/o visionato l’Informativa;

  • Controllare che la cartellonistica sia ben visibile al personale, agli alunni e ai visitatori;
  • Adoperarsi costantemente affinché all’interno di ciascun plesso si rispettino le condizioni previste per il distanziamento sociale;
  • Informare il Dirigente scolastico immediatamente in caso di problemi

Comitato Covid-19

Dirigente Scolastico

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) Ing. F. Mirone

Medico Competente Dott.ssa F. Cimmino

Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) Ins. V. Masiello

Ins. P. Battaglia

Ins. R. Lamberti

Ins. M.G. Montesano

Ins. G. Capuano

Ins. M. Mazzara

Ins. C. Riccio

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. T. Cardone

  • provvedere alla stesura delle misure di sistema per contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19
  • predisporre l’aggiornamento delle misure di sistema per contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 sulla base dell’evoluzione normativa e delle disposizioni applicative in materia
  • vigilare sull’osservanza delle misure di sistema per contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

 

Responsabili laboratorio

Laboratorio Informatico “Azzurra”

Ins. G. Capasso

 

Palestra “Azzurra”

Ins. E. Picchiura

 

Laboratorio Informatico “Viviani”

Ins. S. Rubino

 

Aula Polifunzionale

Ins. S. Ascione

 

 

  • Controllare e verificare in avvio di anno scolastico, utilizzando l’elenco descrittivo fornito dal DSGA, i beni contenuti in laboratori e palestre, avendo cura durante l’anno del materiale didattico, tecnico e scientifico presente in essi;
  • Curare la corretta segnalazione nei verbali delle riunioni dei Consigli di Interclasse/Intersezione e/o analoghe delle proposte di acquisto di beni necessari al rinnovo ed al potenziamento di laboratori e palestre;
  • Indicare all’inizio dell’anno scolastico il fabbisogno annuo di materiali di consumo del laboratorio di cui ha la responsabilità;
  • Formulare un orario di utilizzo del laboratorio di cui è responsabile, sentiti i colleghi che ne fruiscono, specificando criteri adottati e priorità individuate;
  • Controllare periodicamente durante l’anno il funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio affidato, segnalando guasti, anomalie e rotture a mezzo dichiarazione scritta, da consegnare al DSGA;
  • Controllare e verificare, al termine dell’anno scolastico, il corretto funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio, restituendo l’elenco descrittivo citato nell’atto di nomina al DSGA e fornendo contestualmente suggerimenti per un miglioramento degli standard di qualità e di fruizione di quanto di sua competenza;
  • Supportare il DSGA, in caso di necessità, ed in ogni caso in avvio e conclusione di anno scolastico, per l’espletamento delle funzioni previste dal D.I. 129/2018: art. 17 (collaudo finale di lavori forniture e servizi), artt. 31e 33 (ricognizione quinquennale dei beni e rinnovo decennale degli inventari; eliminazione dei beni dall’inventario), art. 34  (vendita di materiali fuori uso e di beni non più utilizzabili).

 

Coordinatori Consigli Intersezione

Ins. R. Russo “Compagna”

Ins. A.M. Gagliotti “Dalla Chiesa”

  • In assenza e/o su delega del DS, presiede il Consiglio di Intersezione ed è responsabile dell’operato dello stesso.
  • Verifica che la verbalizzazione sia condotta in modo corretto.
  • E’ responsabile del contenuto dei verbali delle riunioni.
  • Promuove e coordina le attività curricolari ed extracurricolari deliberate dal Consiglio di Intersezione.

Coordinatori Consigli Interclasse

Ins. P. Nappa (prime)

Ins. M. Castiglione (seconde)

Ins. A. Palasti (terze)

Ins. A. Grasso (quarte)

Ins. G. D’Abrosca (quinte)

  • In assenza e/o su delega del DS, presiede il Consiglio di Interclasse ed è responsabile dell’operato dello stesso.
  • Verifica che la verbalizzazione sia condotta in modo corretto.
  • E’ responsabile del contenuto dei verbali delle riunioni.
  • Promuove e coordina le attività curricolari ed extracurricolari deliberate dal Consiglio di Interclasse.

Coordinatore di Classe Scuola Primaria

“Azzurra”

I A M. Castaldo

I B P. Nappa

I C R. Massa

I D M.A. Cascella

I E A. Tortora

I H M Meoli

II A Mangione

II B M. Castiglione

II C M. Aulitto

II D G. Capasso

II E A. Di Roberto

II H L. Grieco

III A G. Mazzilli

III B G. Cacciapuoti

III C A. Lubrano

III D A. Palasti

III E G. Caiazzo

IV A P. Arciprete

IV B M.R. Anzalone

IV C A. Migliaccio

IV E M.R. Correale

V A G. Manzo

V B R. Cristiano

V C V. Masiello

V D F. Simeoli

 

“Viviani”

 

I F    S. Ascione

II F   T. Alborino

III F  G. Capuano

IV F  A. Grasso

IV G  S. Acunzo

V F   A. Illiano

V G G. D’Abrosca

 

“Siani”

III A M.G. Montesano

IV A M. Prezzini

V A  T. Carandente

  • Mantiene, in collaborazione con gli altri docenti della classe, il contatto con la rappresentanza dei genitori. In particolare, mantiene la corrispondenza con i genitori di alunni in difficoltà.
  • Raccoglie e tiene aggiornata la documentazione relativa alla classe, compresi i fonogrammi e copia delle comunicazioni inviate per posta alle famiglie.
  • Consegna le schede di valutazione alle famiglie.
  • Illustra il piano didattico personalizzato per alunni DSA.
  • Partecipa agli incontri dei G.L.H.O.;
  • Si tiene regolarmente informato sul profitto e il comportamento della classe tramite frequenti contatti con gli altri docenti del team.
  • È il punto di riferimento circa tutti i problemi specifici della classe.
  • Ha un collegamento diretto con la presidenza e informa il dirigente sugli avvenimenti più significativi della classe facendo presente eventuali problemi emersi.
  • Verifica la corretta compilazione del registro elettronico nella fase propedeutica agli scrutini intermedi e finali.
  • Controlla regolarmente le assenze degli studenti e segnala al Dirigente casi di irregolare frequenza ed inadeguato rendimento.

Comitato
per la valutazione dei docenti
Dirigente Scolastico
Prof.ssa Stefania Albiani

 

Membro esterno:
DS Anna Maria Fazzari
Docenti:
G. Capuano

A. Di Roberto
T. Basile
Sig. S. Ferrara
Sig.ra B. Di Leva

  • Individuazione dei criteri per la valutazione dei docenti sulla base di:
    - Qualità dell'insegnamento e contributo al miglioramento         della scuola e al successo formativo e scolastico;
    - Risultati relativi all'innovazione didattica e metodologica;
    - Responsabilità nel coordinamento organizzativo, didattico e formazione personale.
  • Valutazione del periodo di prova e formazione dei nuovi docenti

Responsabile del Servizio
di Prevenzione e Protezione

Ing. F. Mirone

Il RSPP si impegna a:

  • Garantire lo svolgimento dei compiti previsti dalla vigente normativa, con particolare riferimento alla valutazione dei rischi comprendente le misure di prevenzione e protezione e di miglioramento necessarie per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente e delle indicazioni relative alle rispettive priorità (art. 28 D.lgs. 81/2008);
  • Organizzare e coordinare il Servizio di prevenzione e protezione, gestendo le necessarie risorse attribuite;
  • Organizzare, verificare ed aggiornare il Piano di’Emergenza e tutti i relativi sottopiani (Primo soccorso, Antincendio ed Evacuazione);
  • Elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività scolastiche ed extrascolastiche, ivi compresi gli adempimenti relativi a lavori in appalto all'interno degli edifici scolastici,di cui all'art. 26 del D. Lgs.81/08;
  • Coadiuvare il DS nei rapporti con gli Enti territoriali competenti in materia di sicurezza sul lavoro, con i Vigili del fuoco, con l'Ente proprietario degli immobili e con i fornitori;
  • Coadiuvare il DS nell'organizzazione e conduzione delle riunioni periodiche di prevenzione e protezione (almeno una l'anno), previste ai sensi dell'art. 35 del D. Lgs. 81/2008 e per gli altri adempimenti di consultazione dei RLS previsti dal decreto;
  • Collaborare con il DS ed il DSGA per la stesura del DUVRI nei casi previsti;
  • Proporre programmi di formazione e informazione;
  • Organizzare,coordinare e realizzare (per quanto di competenza) la formazione, l'informazione e l'addestramento del personale (docente e ATA) e degli allievi (se equiparati a lavoratori), come previsto dal D. Lgs. 81/2008, dal D.M. 10/3/1998 e dal D.M. 388/2003, individuando e rendendo disponibili, all'occorrenza, risorse umane ad integrazione di quelle presenti all'interno del SPP e, più in generale, della scuola;
  • Documentare l'avvenuta formazione prevista dalle norme in vigore;
  • Collaborare con il DS per l'adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro conforme a quanto previsto dall'art. 30 D. Lgs. 81/2008 e successive modifiche o integrazioni.

Rappresentante dei Lavoratori
per la Sicurezza
Ins. V. Masiello

 

  • Esprime parere consultivo sulla valutazione dei rischi, sulle misure di prevenzione e protezione, sulla designazione degli addetti, sulle modalità di formazione ed informazione dei lavoratori;
  • Segnala al datore di lavoro i rischi individuati e controlla l'effettiva predisposizione delle misure adottate

 

 

 

 

 

 

 

 

FUNZIONIGRAMMA A.S. 2019/2020

 

CHI

CHE COSA FA

Dirigente Scolastico

Prof.ssa Stefania Albiani

 

 

  • Assicura la gestione unitaria dell'organizzazione. Ne ha la legale rappresentanza, nei rapporti istituzionali, davanti ai terzi e in giudizio.
  • È  responsabile della gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali.
  • È  responsabile dei risultati del servizio.
  • Ha autonomi poteri di direzione, di coordinamento, di valorizzazione delle risorse umane, nel rispetto della competenze degli OO.CC.
  • Organizza l'attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia.
  • È titolare delle relazioni sindacali.
  • Adotta provvedimenti di gestione delle risorse e del personale.
  • È  datore di lavoro nella gestione del personale (dalla costituzione alla risoluzione del rapporto di lavoro) e per la sicurezza del personale e degli alunni.
  • Ha responsabilità giuridica in materia fiscale e contributiva.
  • Promuove interventi per assicurare la qualità dei processi formativi, per assicurare la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio, per l'esercizio della libertà di insegnamento, per la libertà di scelta educativa delle famiglie, per l'attuazione del diritto all'apprendimento.
  • Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative può avvalersi di docenti da lui individuati cui delegare specifici compiti.
  • E' coadiuvato dal responsabile amministrativo (DSGA) che sovrintende ai servizi amministrativi e generali, coordinando il relativo personale.

Primo Collaboratore

Ins. L. Peluso

  • Collabora con il D.S. per la formulazione dell’O.d.G. del Collegio dei Docenti e verifica le presenze. 
  • Predispone, in collaborazione con il Dirigente Scolastico, le eventuali presentazioni per le riunioni collegiali.
  • Collabora nella predisposizione delle circolari ed ordini di servizio.
  • Raccoglie e controlla le indicazioni dei docenti e coordinatori di classe in merito alla scelta dei libri di testo.
  • Collabora con il Dirigente scolastico per questioni relative a sicurezza e tutela della privacy.
  • Assicura la gestione e il coordinamento delle attività presso la sede “Azzurra” in qualità di Coordinatore di plesso.
  • Collabora alla formazione delle classi secondo i criteri stabiliti dagli organi collegiali.
  • Si occupa dei permessi di entrata e di uscita degli studenti.
  • Svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall’Istituto.
  • Cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie.
  •  Collabora nell'organizzazione di eventi e manifestazioni, anche in accordo con strutture esterne.
  • Partecipa, su delega del Dirigente scolastico, a riunioni o manifestazione esterne.
  • Fornisce ai docenti documentazione e materiale vario inerente la gestione interna dell'Istituto.
  • Collabora alla predisposizione del Piano Annuale delle Attività.
  •  Svolge inoltre altre funzioni con particolare riferimento a:
  • vigilanza e controllo della disciplina;
  • organizzazione interna della scuola, gestione dell’orario, uso delle aule e dei laboratori
  • controllo dei materiali inerenti la didattica: registri, verbali, calendari, circolari;
  • comunicazioni esterne e raccolta di documentazione;
  • adozione di eventuali provvedimenti di urgenza per evitare situazioni di pericolo;
  • adozione di misure atte ad assicurare il rispetto delle disposizioni del Dirigente Scolastico;
  • previo contatto con l'Ufficio di segreteria, sostituzioni del personale docente in caso di assenza;
  •  sostituzione dei docenti per assenze brevi utilizzando i docenti disponibili;
  • gestione permessi brevi docenti e recupero;
  • contabilizzazione ore eccedenti docenti;
  • adattamento dell'orario delle lezioni alle esigenze contingenti;
  • vigilanza sul rispetto dei divieti previsti dalle leggi e dai Regolamenti interni;
  • vigilanza sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle lezioni e delle attività previste nell'ambito del PTOF;
  • vigilanza sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle mansioni del personale Docente e ATA.
  • Il docente collaboratore vicario, in caso di sostituzione del Dirigente Scolastico, è delegato alla firma dei seguenti atti amministrativi:
  • atti urgenti relativi alle assenze e ai permessi del personale docente e ATA, nonché alle richieste di visita fiscale per le assenze per malattia;
  • atti contenenti comunicazioni al personale docente e ATA;
  • corrispondenza con l'Amministrazione regionale, provinciale, comunale, con altri enti, Associazioni, Uffici e con soggetti privati avente carattere di urgenza;
  • corrispondenza con l'Amministrazione del MIUR centrale e periferica, avente carattere di urgenza;
  • richieste di intervento forze dell'ordine per gravi motivi;
  • richieste ingressi posticipati e uscite anticipate alunni.

Secondo Collaboratore

Ins. V. Masiello

  • Svolge la funzione di Segretario verbalizzante del Collegio docenti.
  • Supporta il Dirigente Scolastico e la Docente con funzioni vicariali nel coordinamento generale della Scuola ed in qualità di 2° Collaboratore del Dirigente Scolastico avrà cura di espletare le seguenti azioni positive:
  •  collabora nella predisposizione delle circolari ed ordini di servizio;
  • cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie;
  • svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall'Istituto;
  • fornisce ai docenti documentazione e materiale vario inerente la gestione interna dell'Istituto;
  • cura l'organizzazione interna della scuola, la gestione dell'orario, l'uso delle aule e dei laboratori;
  • cura la comunicazione esterna e la raccolta di documentazione;
  • adotta eventuali provvedimenti di urgenza per evitare situazioni di pericolo;
  • assicura il puntuale rispetto della disposizioni del Dirigente Scolastico;
  • sostituisce i Docenti per assenze brevi utilizzando i docenti disponibili;
  •  adatta l'orario delle lezioni alle esigenze contingenti;
  • gestisce permessi brevi docenti e relativo recupero;
  • contabilizza ore eccedenti docenti;
  • cura il rispetto delle disposizioni legislative e del Regolamento d'istituto;
  • collabora alla predisposizione del Piano Annuale delle Attività;
  • vigila sul regolare svolgimento delle lezioni e delle attività laboratoriali;
  • vigila sul rispetto dell'orario e sul puntuale svolgimento delle mansioni del personale docente e ATA;
  • controlla e misura le necessità strutturali e didattiche, riferisce al dirigente sul suo andamento.

Responsabili di plesso

 

Ins. L. Peluso “Azzurra”

Ins. V. Masiello “Azzurra”

 

Ins. Meoli “Siani”

 

Ins. Capuano “Viviani”

 

Ins. M. Mazzara “Compagna”

Ins. C. Riccio “Compagna” (supporto)

 

Ins. A.M. Gagliotti “Dalla Chiesa”

Ins. T. Cardone “Dalla Chiesa” (supporto)

  • Il Responsabile di Plesso al fine di supportare il lavoro di coordinamento e collaborazione tra docenti, utenza e direzione dovrà: 
  • organizzare la sostituzione dei docenti temporaneamente assenti;
  • provvedere alla messa a punto dell'orario scolastico di plesso;
  • gestire permessi brevi dei docenti e recupero e contabilizzare eventuali ore eccedenti docenti, qualora autorizzate;
  • predisporre la diffusione di circolari e comunicazioni interne, nonché la loro raccolta e conservazione;
  • raccogliere e trasmettere i dati relativi alla rilevazione del personale che partecipa a scioperi o assemblee sindacali;
  • raccogliere e trasmettere dati in ordine agli studenti (composizione classi, frequentanti, non frequentanti, etc.);
  • sovrintendere al controllo delle condizioni di pulizia del plesso e segnalare eventuali anomalie al DSGA;
  • raccogliere le esigenze relative a materiali, sussidi, attrezzature necessarie al plesso;
  • predisporre l'organizzazione di spazi didattici comuni;
  • ricoprire incarichi nell'ambito dell’organigramma della sicurezza;
  • conoscere nel dettaglio le modalità di evacuazione dell'edificio in caso di emergenza e coordinare l'esecuzione delle operazioni relative;
  • segnalare tempestivamente emergenze/disservizi e/o necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • adottare tempestivamente tutte le iniziative opportune volte a tutelare l'incolumità dei minori, cui far seguire, nel più breve lasso di tempo, comunicazione al Dirigente Scolastico; 
  • controllare l'autorizzazione ad esporre cartelli o similari in bacheca o agli albi di plesso;
  • vigilare sul rispetto del Regolamento di Istituto;
  • coordinare la predisposizione di comunicazioni/avvisi alle famiglie.

 

Funzione Strumentale

Area 1

Gestione PTOF e supporto alla funzione docente

Ins. Angela Illiano

Ins. Giuliana Manzo

 

  • Elaborazione, collazione e aggiornamento del PTOF in linea con l’Atto di indirizzo del DS ed in collaborazione con il NIV e le altre FF.SS.
  • Coordinamento delle attività del PTOF e della progettazione curricolare ed extracurricolare anche attraverso la cooperazione con le altre FF.SS., con i coordinatori dei consigli di interclasse/intersezione.
  • Coordinamento di dipartimenti disciplinari per la revisione ed attuazione del curricolo verticale.
  • Raccolta, armonizzazione ed archiviazione delle progettazioni curricolari, laboratoriali e progettuali.
  • Coordinamento dei coordinatori di interclasse/intersezione negli incontri programmati.
  •  Coordinamento delle attività di continuità nell’ottica del curricolo verticale in collaborazione con l’Area 2.
  • Aggiornamento e attuazione, in collaborazione con il DS, i docenti collaboratori e con le altre funzioni strumentali, dei regolamenti, della Carta dei Servizi, del Patto di corresponsabilità, dell’organigramma, di brochure e di tutti gli altri documenti funzionali al miglioramento dell’organizzazione scolastica.
  • Analisi dei bisogni formativi del personale scolastico.
  • Ricognizione delle offerte formative sul territorio; cura dei contatti con i vari soggetti che offrono formazione per la realizzazione di percorsi formativi.
  • Predisposizione, gestione e monitoraggio del piano di formazione e aggiornamento.
  • Promozione della disseminazione delle esperienze formative realizzate.
  • Promozione di azioni volte a favorire l’inserimento dei nuovi docenti.
  • Sostegno al lavoro dei docenti nella produzione di materiali didattici e di documentazione educativa.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 2

Accoglienza/Continuità/Orientamento/  Rete con il territorio

Ins. Paola Battaglia

  • Coordinamento delle attività di accoglienza.
  • Coordinamento delle attività di accoglienza degli alunni in ingresso attraverso specifiche progettazioni.
  •  Coordinamento delle attività che promuovono la continuità nel passaggio dalla scuola dell'infanzia alla primaria e alla secondaria di 1° grado.
  • Progettazione di modalità di raccordo pedagogico e curricolare tra i diversi ordini di scuola nell'ottica di realizzare un curricolo verticale per competenze.
  • Programmazione ed attuazione di esperienze atte a favorire l’acquisizione di conoscenze relative al nuovo ordine scolastico e a ridurre le difficoltà dovute al passaggio da un ordine all’altro.
  •  Progettazione e coordinamento di eventuali gruppi di lavoro (sezioni/classi parallele) per la progettazione di azioni di orientamento tese a far emergere inclinazioni ed attitudini individuali.
  •  Promozione ed attuazione di attività con altri istituti del territorio e calendarizzazione delle stesse.
  • Coordinamento del passaggio delle informazioni riguardanti gli alunni in uscita dalla scuola dell’infanzia e dalla scuola primaria: gestione delle schede di passaggio e delle certificazioni delle competenze.
  • Organizzazione e gestione incontri tra alunni scuola primaria – alunni e docenti scuola secondaria di I grado.
  • Collaborazione con le agenzie del territorio e gestione dei rapporti tra scuola e famiglia ai fini di una collaborazione attiva e consapevole.
  • Attivazione di un monitoraggio dei risultati a distanza degli esiti del primo anno di scuola secondaria di I grado.
  • Riflessione sugli esiti degli studenti anche nell'ambito delle rilevazioni esterne (INVALSI) ai fini di un riorientamento delle azioni intraprese.
  • Aggiornamento del personale su tematiche relative all'area della continuità e all'orientamento.
  • Cura della presenza dell'Istituto sul territorio.
  • Predisposizione di forme di sensibilizzazione ed informazione sulle iniziative della scuola.
    Progettualità formativa e didattica esterna.
  • Individuazione di bandi e progetti da integrare nell'ambito dell'offerta formativa.
  • Promozione della conoscenza del territorio (vocazione/offerta professionale - turistica, etc.).
  • Rapporti con Enti / Associazioni / Organizzazioni.
  • Promozione di relazioni interistituzionali ed extraistituzionali, mediante appositi accordi e/o convenzioni.
  • Potenziamento del partenariato con le scuole del territorio, in un'ottica di collaborazione continua.
  • Ricognizione risorse e opportunità presenti nel territorio di riferimento.
  • Coordinamento delle attività dei rapporti con gli enti pubblici.
  • Aggiornamento della parte specifica del POF/PTOF per la pianificazione delle attività di continuità ed orientamento, di integrazione col territorio e di sostegno allo sviluppo della cultura della rete.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 3

Inclusione

Ins. Rosa Lamberti

Ins. Carmela Riccio

  • Presa in carico di situazioni di disagio e disabilità segnalate, con cura della documentazione prevista.
  • Supporto a docenti e famiglie per individuazione di specifiche procedure.
  • Rapporti con ASL -  Centri di riabilitazione – Servizi Sociali – altri operatori.
  • Controllo degli atti per gli aggiornamenti previsti dalla normativa vigente in materia.
  • Organizzazione e partecipazione agli incontri di GLHO con ASL e Famiglie.
  • Individuazione di interventi educativi sinergici tra il sistema scolastico, le famiglie, gli enti locali, i servizi socio-educativi, la ASL, Centri di riabilitazione e/o altri operatori.
  • Raccolta   e messa a disposizione materiali didattici utili.
  • Individuazione di ausili e sussidi particolari. 
  • Monitoraggio    dei percorsi formativi dei docenti con gli alunni BES.
  • Supporto ai docenti di sostegno e di base per la redazione di PEI e PDP.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 4

Valutazione, Autovalutazione e Miglioramento

Ins. M. Meoli

  • Coordinamento delle attività di valutazione e autovalutazione di Istituto e di quelle connesse alla valutazione esterna, con particolare riferimento alle prove Invalsi.
  • Coordinamento delle attività connesse al Rapporto di autovalutazione (RAV), al Piano di Miglioramento (PdM), e alla Rendicontazione Sociale (RS) con la cooperazione del NIV e delle altre Funzioni Strumentali.
  • Revisione ed aggiornamento del RAV, del PdM, della RS.
  • Attività di monitoraggio della realizzazione del PdM (monitoraggio iniziale, in itinere e finale).
  • Organizzazione e gestione delle prove INVALSI: iscrizione alle prove, raccolta dei dati di contesto, inserimento dei dati al sistema, organizzazione delle giornate di somministrazione.
  • Tabulazione, analisi e socializzazione dei risultati delle prove Invalsi.
  • Monitoraggio iniziale in itinere e finale dei livelli di apprendimento degli alunni.
  • Coordinamento per l’elaborazione degli indicatori, degli strumenti e delle procedure per la valutazione degli apprendimenti. (Rubriche di valutazione degli apprendimenti e del comportamento, rubriche di valutazione delle prove comuni per classi parallele).
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Funzione Strumentale

Area 5

Visite guidate e progetti con il territorio

Ins. G. D’Abrosca

Ins. A. Giordano

  • Proposta ai docenti dei vari ordini di scuole di possibili itinerari relativi a uscite didattiche e visite guidate.
  • Raccolta delle proposte avanzate da Consigli dei vari ordini di scuola e successiva calendarizzazione.
  • Elaborazione del piano annuale delle uscite didattiche/ visite guidate da sottoporre all’approvazione del collegio prima di essere inserito nel PTOF.
  • Supporto ai docenti delle varie classi interessate nella fase progettuale, organizzativa, esecutiva e valutativa.
  • Organizzazione, gestione e coordinamento di uscite didattiche e visite guidate.
  • Predisposizione del piano finanziario di ciascuna uscita e resoconto finale.
  • Somministrazione, ritiro e consegna in segreteria della modulistica.
  • Raccolta delle relazioni finali ed archiviazione di tutto il materiale relativo a ciascuna uscita, visita realizzata nell’anno scolastico.
  • Pianificazione e coordinamento delle manifestazioni in itinere, e finali sia di plesso che di istituto in collaborazione con i referenti di plesso.
  • Richiesta dei controlli preliminari obbligatori da parte degli organi di vigilanza preposti, in accordo con il personale di segreteria addetto.
  • Cura della documentazione delle attività svolte.
  • Predisposizione dei materiali relativi all’area di riferimento nel formato adeguato alla pubblicazione sul sito web.
  • Redazione, al termine dell’anno scolastico, di una relazione indicante il lavoro svolto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase di pianificazione del lavoro e gli eventuali miglioramenti da apportare nel successivo A.S.
  • Partecipazione al Nucleo Interno di Valutazione (NIV).
  • Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Team Innovazione Digitale

Ins. A. Illiano

Ins. I. Parola

Ins. M. Prezzini

Ins. C. Riccio

Ins. A. Tortora

 

Il Team ha il compito di: 

  • supportare l'animatore digitale; 
  • accompagnare adeguatamente l'innovazione didattica nella scuola con il compito di favorire il processo di digitalizzazione nelle scuole; 
  • diffondere politiche legate all'innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno al Piano nazionale per la scuola digitale sul territorio, nonché attraverso la creazione di gruppi di lavoro e il coinvolgimento di tutto il personale della scuola.

NIV

Ins. L. Peluso

Ins. V. Masiello

Ins. A. Illiano

Ins. G. Manzo

Ins. P. Battaglia

Ins. M. Meoli

Ins. R. Lamberti

Ins. C. Riccio

Ins. G. D’Abrosca

Ins. A. Giordano

  • Individuare aree e modalità di miglioramento attraverso la verifica della conformità dei risultati rispetto agli obiettivi.
  • Stabilire criteri comuni che garantiscano chiarezza, correttezza e unitarietà delle valutazioni degli apprendimenti.
  • Effettuare sia una valutazione dell’azione educativa sia una valutazione dell’organizzazione scolastica, per la realizzazione di un clima positivo e motivante incentrato sul confronto e sulla condivisione delle scelte operate.
  • Svolgere attività auto-diagnostica decidendo forme, indicatori e contenuti, rilevando le ricadute delle scelte operate sul funzionamento della scuola stessa.
  • Supportare il D.S nella redazione del RAV( Rapporto di Autovalutazione),  del PdM ( Piano di Miglioramento) della RS (Rendicontazione sociale).

Commissione Accoglienza Stranieri

Ins. L. Peluso

Ins. V. Masiello

Ins. Meoli

Ins. Capuano

Ins. M. Mazzara

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. C. Riccio

Ins. R. Lamberti

 

 

  • Raccolta dei dati disponibili in segreteria:
  • Colloquio con la famiglia per raccogliere informazioni sulla situazione familiare, sul percorso migratorio, sulla storia scolastica, sulla situazione linguistica dello studente in rapporto alla data di ingresso;
  • Informazioni allo studente sul funzionamento del corso scolastico scelto e sulle principali norme del Regolamento di Circolo;
  • Visita e presentazione della struttura e dell’organizzazione scolastica;
  • Test linguistico per l’accertamento delle abilità, delle competenze e dei bisogni specifici  di apprendimento;
  • Proposta assegnazione classe e ratifica nella prima seduta utile del Collegio dei docenti;
  • In collaborazione con i consigli di classe predispone le attività didattico-formative ad hoc (PdP) per soddisfare le esigenze rilevate.

GLI

 

Presidenza

Dirigente Scolastico

 

Ins. L. Peluso

Ins. R. Lamberti

Ins. C. Riccio

Ins. A Guadagno

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. E. Picchiura

Ins. A. Palasti

Ins. A. Grasso

Ins. G. Manzo

Ins. R. Massa

 

Ins. G. Abbate

Ins. C. Proietti

Sig. ra V. Candice

Assistente Amministrativo G. Tudisco

Équipe multidisciplinare - A.S.L. Distretti Sanitari Marano-Quarto, Pozzuoli, Giugliano (Neuropsichiatra infantile, Assistente sociale, Psicologa)

N. 1 rappresentante degli operatori sociali del Comune di Quarto

Il Gruppo di Lavoro per l'Inclusione ha il compito di: 

  • Curare la condivisione e la diffusione di buone pratiche in tema di inclusione;
  •  Curare i raccordi tra i diversi ordini di scuola per garantire la continuità;
  •  Predisporre il PAI.

GLH

Presidenza

Dirigente Scolastico

 

Ins. L. Peluso

Ins. R. Lamberti

Ins. C. Riccio

Ins. A Guadagno

Ins. A.M. Gagliotti

Ins. E. Picchiura

Ins. A. Palasti

Ins. A. Grasso

Ins. G. Manzo

Ins. R. Massa

 

Docenti di sostegno

 

Referente per l’integrazione del Comune di Quarto

Équipe multidisciplinare - A.S.L. Distretto Sanitario Quarto (Neuropsichiatra infantile, Assistente sociale, Psicologa)

Il GLH di Istituto ha i seguenti compiti:

  • definisce le linee della politica per l’integrazione; scolastica degli alunni disabili dell’Istituto;
  • individua gli indicatori di qualità dell’integrazione scolastica per gli alunni disabili da inserire nel POF della Scuola;
  • si esprime in merito alla richiesta di ore di sostegno;
  • determina i criteri di ripartizione ed eventuale adattamento delle esigenze della scuola dell’assegnazione di ore di sostegno agli alunni;
  • propone azioni volte a favorire il successo del/i processo/i di integrazione.

Dipartimenti

Dipartimento Linguistico

Dipartimento scientifico-matematico-tecnologico

Dipartimento storico-antropologico

Dipartimento Linguaggi non verbali

Dipartimento Integrazione e Inclusione

 

Tutti i Docenti

Il dipartimento disciplinare è composto da tutti i docenti delle discipline d’ambito e dai docenti di sostegno, secondo aggregazioni funzionali. Ha competenza nella definizione degli obiettivi e articolazione didattica della disciplina, scelta delle modalità di verifica, definizione dei criteri di valutazione e predisposizione di griglie anche per tipologia di prova, costituzione di un archivio di verifiche. Compie ricerca didattica e valutativa, promuove e sperimenta la flessibilità organizzativa e didattica. Formula  proposte per la formazione e l’aggiornamento del Curricolo.

Elabora il Curricolo di Istituto.

Animatore Digitale

Ins. L. Grieco

  • Coordinamento, gestione e diffusione organizzata delle informazioni e di materiale didattico tramite il sito web dell'Istituto.
  • Predisposizione di forme e strumenti di documentazione, comunicazione e di divulgazione, in particolare attraverso il sito web d'istituto.
  • Costituzione e aggiornamento dell'archivio didattico: coordinamento della raccolta dei prodotti delle diverse attività e progetti, ritenuti particolarmente significativi. 
  • Supporto ai docenti nell'uso delle tecnologie nella didattica (consentire la più ampia conoscenza, formazione e utilizzo delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione).
  • Sostegno nell'utilizzo del registro elettronico.
  • Implementazione dell'utilizzo del registro elettronico.
  • Elaborazione di progetti per il potenziamento delle dotazioni informatiche.
  • Gestione e supervisione delle prestazioni informatiche.
  • Richiesta di interventi tecnici relativi alle dotazioni informatiche. 
    Nello specifico i compiti sono:
    - FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l'organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l'animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative;
    - COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITÀ’ SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell'organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa; 
    - CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all'interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l'analisi dei fabbisogni della scuola stessa.

Referente H

Ins. L. Peluso

  • Coordinamento GLI e GLH, cura  della documentazione con aggiornamento PAI, verifica, raccolta e archiviazione.
  • Rilevazione ed analisi dei bisogni formativi degli alunni BES.
  • Collaborazione con il DS e il GLH d’Istituto per l’assegnazione degli alunni alle classi di riferimento e delle relative ore di sostegno.
  • Monitoraggio di situazioni di disagio  e promozione di progetti di inclusione volti a contrastare e ridurre il fenomeno della dispersione scolastica.
  • Predisposizione di modulistica.
  • Elaborazione d’intesa con le FF.SS., gli insegnanti di sostegno e di base, di specifici progetti a favore di alunni BES (da sottoporre all’esame e all’approvazione del C.D.).
  • Predisposizione della  documentazione  richiesta dall’ente locale per assistenza specialistica-  coordinamento  di educatori.
  • Collaborazione con la segreteria per la raccolta della documentazione necessaria per la gestione dei fascicoli personali degli alunni BES.
  • Proposta di percorsi di formazione-aggiornamento su modelli e pratiche di inclusione.
  • Monitoraggio  e raccolta dati relativi alle situazioni di maggior disagio e collaborazione  alla stesura degli organici di Circolo.
  • Collaborazione con le funzioni all’inclusione e alla continuità per il passaggio di informazioni relative agli alunni al fine di perseguire la continuità educativo – didattica.
  • Accoglienza  e confronto  iniziale con le famiglie degli alunni con disabilità in entrata per tutte le informazioni necessarie.

Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre FF.SS., i coordinatori di Interclasse/Intersezione, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.

Referente Sito web e comunicazione

Ins. M. R. Anzalone

  • Coordinamento e aggiornamento sito web istituto (circolari, avvisi, modulistica).
  • Cura della gestione tecnica del sito web e aggiornamento.
  • Cura dell'immagine dell'istituto e della comunicazione interna ed esterna.
  • Sostegno alla costruzione di uno spazio virtuale di riferimento, riconoscibile come identitario da parte dell’utenza.
  • Sviluppo di un rapporto di "consuetudine" col sito web.
  • Promozione utilizzo sito web da parte delle famiglie.
  • Archiviazione e disseminazione buone pratiche.
  • Costruzione di spazi finalizzati alla documentazione e diffusione delle buone pratiche.
  • Inserimento in rete di materiali didattici e informativi rivolti a docenti, studenti, genitori, personale ATA.
  • Coordinamento dell'uso del registro on line e dei servizi collegati.
  • Supporto ai docenti nell'utilizzo delle nuove tecnologie.
  • Pubblicazione modulistica.

Referente Legalità

Ins. P. Battaglia

  • Coordinamento delle azioni inerenti i progetti  di educazione alla legalità curando i rapporti con le Istituzioni del territorio, Enti, e formatori esterni.
  • Coordinamento degli interventi nelle classi predisponendo l’orario e quanto altro necessari
  • Diffusione dei risultati delle azioni effettuate

Referente Educazione alla salute

Ins. G. Manzo

  • Coordinamento  dei progetti e delle attività laboratoriali relativi all’Educazione alla salute;
  • Cura dei rapporti con soggetti, Enti ed associazioni esterne che si occupano di interventi specifici;
  • Collaborazione con gli operatori ASL;
  • Diffusione delle buone prassi;
  • Redazione di una relazione delle attività svolte durante l’anno e stesura di proposte di miglioramento per l’anno scolastico successivo.

Referente contrasto bullismo e cyber bullismo

Ins. P. Battaglia

  • Coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del cyberbullismo, avvalendosi anche della collaborazione delle Forze di polizia, Servizi minorili dell’amministrazione della Giustizia, delle associazioni e dei centri di aggregazione giovanili del territorio.
  • Supportare il Dirigente Scolastico nella revisione e stesura di Regolamenti d’Istituto, atti e documenti
  •  Raccogliere e diffondere le buone pratiche educative, organizzative e azioni di monitoraggio
  •  Collaborare per la realizzazione di un modello di e-policy d’Istituto

Responsabili laboratorio

Laboratorio Informatico “Azzurra”

Ins. G. Capasso

 

Palestra “Azzurra”

Ins. E. Picchiura

 

Laboratorio Informatico “Viviani”

Ins. S. Rubino

 

Aula Polifunzionale

Ins. S. Ascione

 

Laboratorio Ceramica

Ins. M. Mazzara

  • Controllare e verificare in avvio di anno scolastico, utilizzando l’elenco descrittivo fornito dal DSGA, i beni contenuti in laboratori e palestre, avendo cura durante l’anno del materiale didattico, tecnico e scientifico presente in essi;
  • Curare la corretta segnalazione nei verbali delle riunioni dei Consigli di Interclasse/Intersezione e/o analoghe delle proposte di acquisto di beni necessari al rinnovo ed al potenziamento di laboratori e palestre;
  • Indicare all’inizio dell’anno scolastico il fabbisogno annuo di materiali di consumo del laboratorio di cui ha la responsabilità;
  • Formulare un orario di utilizzo del laboratorio di cui è responsabile, sentiti i colleghi che ne fruiscono, specificando criteri adottati e priorità individuate;
  • Controllare periodicamente durante l’anno il funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio affidato, segnalando guasti, anomalie e rotture a mezzo dichiarazione scritta, da consegnare al DSGA;
  • Controllare e verificare, al termine dell’anno scolastico, il corretto funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio, restituendo l’elenco descrittivo citato nell’atto di nomina al DSGA e fornendo contestualmente suggerimenti per un miglioramento degli standard di qualità e di fruizione di quanto di sua competenza;
  • Supportare il DSGA, in caso di necessità, ed in ogni caso in avvio e conclusione di anno scolastico, per l’espletamento delle funzioni previste dal D.I. 129/2018: art. 17 (collaudo finale di lavori forniture e servizi), artt. 31e 33 (ricognizione quinquennale dei beni e rinnovo decennale degli inventari; eliminazione dei beni dall’inventario), art. 34  (vendita di materiali fuori uso e di beni non più utilizzabili).

Coordinatori Consigli Intersezione

Ins. A Guadagno “Compagna”

Ins. A.M. Gagliotti “Dalla Chiesa”

  • In assenza e/o su delega del DS, presiede il Consiglio di Intersezione ed è responsabile dell’operato dello stesso.
  • Verifica che la verbalizzazione sia condotta in modo corretto.
  • E’ responsabile del contenuto dei verbali delle riunioni.
  • Promuove e coordina le attività curricolari ed extracurricolari deliberate dal Consiglio di Intersezione.

Coordinatori Consigli Interclasse

Ins. E. Picchiura (prime)

Ins. A. Palasti (seconde)

Ins. A. Grasso (terze)

Ins. G. Manzo (quarte)

Ins. R. Massa (quinte)

  • In assenza e/o su delega del DS, presiede il Consiglio di Interclasse ed è responsabile dell’operato dello stesso.
  • Verifica che la verbalizzazione sia condotta in modo corretto.
  • E’ responsabile del contenuto dei verbali delle riunioni.
  • Promuove e coordina le attività curricolari ed extracurricolari deliberate dal Consiglio di Interclasse.

Coordinatore di Classe Scuola Primaria

“Azzurra”

I A      A. Mangione

I C      M. Aulitto

I D      G. Capasso

I B      M. Castiglione

I E      A. Di Roberto

I H      L. Grieco

II A    M. C. Palmelli

II D    A. Palasti

II E    G. Caiazzo

II B    G. Cacciapuoti

III A  P. Arciprete

III C  A. Migliaccio

III B  M.R. Anzalone

III E  T. Marolda

IV A  G. Manzo

IV C  V. Masiello

IV B  R. Cristiano

IV D  F. Simeoli

V A    M. Castaldo

V C    R. Massa

V B    P. Nappa

V E    A. Tortora

 

“Viviani”

I F     T. Alborino

II F    G. Capuano

III F  A. Grasso

III G  S. Acunzo

IV F   A. Illiano

IV G  G. D’Abrosca

V F    S. Ascione

V G   E. Nicoletti

 

“Siani”

II A    M.G. Montesano

III A  M. Prezzini

IV A  T. Carandente

V A  M. Meoli

 

  • Mantiene, in collaborazione con gli altri docenti della classe, il contatto con la rappresentanza dei genitori. In particolare, mantiene la corrispondenza con i genitori di alunni in difficoltà.
  • Raccoglie e tiene aggiornata la documentazione relativa alla classe, compresi i fonogrammi e copia delle comunicazioni inviate per posta alle famiglie.
  • Consegna le schede di valutazione alle famiglie.
  • Illustra il piano didattico personalizzato per alunni DSA.
  • Partecipa agli incontri dei G.L.H.O.;
  • Si tiene regolarmente informato sul profitto e il comportamento della classe tramite frequenti contatti con gli altri docenti del team.
  • È il punto di riferimento circa tutti i problemi specifici della classe.
  • Ha un collegamento diretto con la presidenza e informa il dirigente sugli avvenimenti più significativi della classe facendo presente eventuali problemi emersi.
  • Verifica la corretta compilazione del registro elettronico nella fase propedeutica agli scrutini intermedi e finali.
  • Controlla regolarmente le assenze degli studenti e segnala al Dirigente casi di irregolare frequenza ed inadeguato rendimento.

Comitato
per la valutazione dei docenti
Dirigente Scolastico
Prof.ssa Stefania Albiani

 

Membro esterno:
DS Anna Maria Fazzari
Docenti:
G. Capuano

A. Di Roberto
T. Basile
Sig. S. Ferrara
Sig.ra B. Di Leva

  • Individuazione dei criteri per la valutazione dei docenti sulla base di:
    - Qualità dell'insegnamento e contributo al miglioramento         della scuola e al successo formativo e scolastico;
    - Risultati relativi all'innovazione didattica e metodologica;
    - Responsabilità nel coordinamento organizzativo, didattico e formazione personale.
  • Valutazione del periodo di prova e formazione dei nuovi docenti

Responsabile del Servizio
di Prevenzione e Protezione

Ing. F. Mirone

Il RSPP si impegna a:

  • Garantire lo svolgimento dei compiti previsti dalla vigente normativa, con particolare riferimento alla valutazione dei rischi comprendente le misure di prevenzione e protezione e di miglioramento necessarie per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente e delle indicazioni relative alle rispettive priorità (art. 28 D.lgs. 81/2008);
  • Organizzare e coordinare il Servizio di prevenzione e protezione, gestendo le necessarie risorse attribuite;
  • Organizzare, verificare ed aggiornare il Piano di’Emergenza e tutti i relativi sottopiani (Primo soccorso, Antincendio ed Evacuazione);
  • Elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività scolastiche ed extrascolastiche, ivi compresi gli adempimenti relativi a lavori in appalto all'interno degli edifici scolastici,di cui all'art. 26 del D. Lgs.81/08;
  • Coadiuvare il DS nei rapporti con gli Enti territoriali competenti in materia di sicurezza sul lavoro, con i Vigili del fuoco, con l'Ente proprietario degli immobili e con i fornitori;
  • Coadiuvare il DS nell'organizzazione e conduzione delle riunioni periodiche di prevenzione e protezione (almeno una l'anno), previste ai sensi dell'art. 35 del D. Lgs. 81/2008 e per gli altri adempimenti di consultazione dei RLS previsti dal decreto;
  • Collaborare con il DS ed il DSGA per la stesura del DUVRI nei casi previsti;
  • Proporre programmi di formazione e informazione;
  • Organizzare,coordinare e realizzare (per quanto di competenza) la formazione, l'informazione e l'addestramento del personale (docente e ATA) e degli allievi (se equiparati a lavoratori), come previsto dal D. Lgs. 81/2008, dal D.M. 10/3/1998 e dal D.M. 388/2003, individuando e rendendo disponibili, all'occorrenza, risorse umane ad integrazione di quelle presenti all'interno del SPP e, più in generale, della scuola;
  • Documentare l'avvenuta formazione prevista dalle norme in vigore;
  • Collaborare con il DS per l'adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro conforme a quanto previsto dall'art. 30 D. Lgs. 81/2008 e successive modifiche o integrazioni.

Rappresentante dei Lavoratori
per la Sicurezza
Ins. V. Masiello

 

  • Esprime parere consultivo sulla valutazione dei rischi, sulle misure di prevenzione e protezione, sulla designazione degli addetti, sulle modalità di formazione ed informazione dei lavoratori;
  • Segnala al datore di lavoro i rischi individuati e controlla l'effettiva predisposizione delle misure adottate